Nuovo Bim: Graphisoft presenta Archicad 23

Graphisoft ha annunciato Archicad 23, ultima versione del suo software Bim, che migliora le prestazioni percepite di processi essenziali come l'avvio del software, l'apertura di file, il lavoro in ambienti multi-progetto e il passaggio tra diverse viste del progetto Bim.

I nuovi strumenti Forometria, Pilastro e Trave si indirizzano ad aumentare l'accuratezza e l'interoperabilità della modellazione con le discipline ingegneristiche.

Come afferma Peter Temesvari, Director, Product Management di Graphisoft, "Avvio del software e passaggio da un progetto all'altro o da una vista all’altra in uno specifico progetto possono essere i veri ostacoli al raggiungimento del flusso di progettazione architettonica. Abbiamo rimosso questi blocchi, mettendo l'architetto più saldamente al posto di guida, con il software che risponde nel modo in cui gli architetti pensano e lavorano".

Archicad 23, le novità

Miglioramento delle prestazioni - Archicad 23 pone un accento particolare sulla possibilità di ottenere un flusso ininterrotto a partire dall'avvio del software, dall'accesso ai dati del progetto e dalla navigazione attraverso il Building Information Model. Questo risultato è ottenuto grazie a una combinazione di ottimizzazione delle prestazioni di base, flussi di lavoro ottimizzati e dimensioni di file ridotte.

Strumenti Pilastro e Trave riprogettati - Archicad 23 consente ai progettisti di modellare più rapidamente e creare precisi dettagli costruttivi e stime quantitative per cemento armato, acciaio complesso, legno e travi e pilastri compositi. Pilastri complessi e travi curve, alveolate e cosciali possono ora essere modellati e documentati in modo da soddisfare gli standard grafici e di rappresentazione. Travi e Pilastri possono essere visualizzati usando diverse viste, proiettate e simboliche, e con retini coprenti.

Forometrie, nicchie e recessi - Archicad 23 introduce un nuovo strumento di apertura dedicato a modellare e coordinare forometrie, nicchie e recessi - come aperture orizzontali, verticali o inclinate attraverso gli elementi, gruppi di elementi o anche attraverso più piani. Tali aperture sono importanti per il coordinamento del progetto perché ugualmente rilevanti per architetti, ingegneri e consulenti e devono essere documentate da architetti e ingegneri. Le aperture possono essere modellate, programmate e documentate utilizzando strumenti intuitivi e condivise utilizzando gli standard IFC aperti.

Connessione Solibri rinnovata - Archicad 23 consente il controllo senza interruzioni della conformità ai codici e della costruibilità in qualsiasi fase del progetto. L’add-on aggiornato rileva e invia automaticamente solo gli elementi modificati nel modello ARCHICAD, consentendo una collaborazione bidirezionale più rapida.

Connessione avanzata con dRofus - Archicad 23 consente ai progettisti di acquisire e organizzare i requisiti di pianificazione del cliente e utilizzarli per convalidare e proporre alternative di progettazione. Il database di dRofus consente ai progettisti di raccogliere e gestire le regole di pianificazione e progettare i dati con facilità, anche quando si lavora su progetti grandi e complessi come ospedali, aeroporti e università.

Connessione live Rhino-Grasshopper-Archicad - il nuovo componente di decostruzione di Grasshopper può essere utilizzato per estrarre i dati di superficie dell'elemento Archicad come riferimento di progetto.

Con l'aiuto di questa funzione, le modifiche al nucleo della progettazione Bim aggiorneranno automaticamente tutti i dettagli del progetto collegati generati tramite algoritmi di progettazione in Grasshopper.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here