Home Aziende Assobim, Adriano Castagnone confermato presidente

Assobim, Adriano Castagnone confermato presidente

Assiobim ha annunciato il rinnovo del Consiglio Direttivo, che rimarrà in carica per il prossimo triennio fino a ottobre 2023.

Oltre a Adriano Castagnone, riconfermato alla Presidenza di Assobim, del nuovo Consiglio Direttivo faranno parte Edoardo Accettulli di Anafyo, Nicola Baraldi di TeamSystem, Walter Bertona di Caleffi, Andrea Fronk di D.Vision Architecture/Bimfactory, Simone Garagnani dell’Università di Bologna, Carlo Grossi, BIM Manager certificato ICMQ, Luca Moscardi di Lemsys, Riccardo Perego di One Team, Stefano Savoia di Contec Ingegneria, Paola Soma di Edilclima, Carlo Subioli della Direzione Sviluppo Infrastrutture Aeroporti di Roma e Paolo Ugona di Plusarch.

Chi è Assobim

L’associazione dal 2017 riunisce le realtà operanti nella filiera del Building Information Modeling, dalle software house alle aziende fornitrici di servizi BIM, dai grandi contractor alla società di engineering passando per i produttori di materiali e componenti.

Assobim dopo tre anni

A tre anni dalla nascita dell’Associazione il rinnovo del Consiglio Direttivo “ha rappresentato un importante momento di verifica, che se da un lato abbiamo affrontato nel segno della continuità alla luce dei significativi risultati ottenuti, dall’altro ha portato con sé novità altrettanto significative, prima fra tutte l’ampliamento della rappresentatività delle categorie professionali presenti all’interno dell’Associazione”, cha spiegato Adriano Castagnone in una nota.

Del nuovo Consiglio Direttivo, infatti, fanno oggi parte, oltre ai rappresentanti di software house, aziende fornitrici di servizi, società di engineering e contractor, anche esponenti del mondo accademico, funzionari di grandi enti e professionisti BIM accreditati, “un evidente segno della volontà di coinvolgere in misura sempre più ampia tutti i protagonisti della filiera nelle attività dell’Associazione – dice Castagnone -. Attività che oggi, in un panorama profondamente influenzato da una crisi sanitaria che richiede all’intero Paese un grande sforzo in termini di energie e risorse, risulta più che mai strategico: la digitalizzazione di un settore trainante dell’economia nazionale come quello delle costruzioni, e in particolare ilBim, possono infatti rappresentare strumenti di straordinaria efficacia per il superamento di questa difficile congiuntura. Gli obiettivi del nuovo Consiglio Direttivo saranno quindi anche per il prossimo triennio incentrati su una sempre più massiccia ed estesa azione di comunicazione e divulgazione della metodologia BIM presso un pubblico di potenziali utilizzatori che cresce di giorno in giorno, dei suoi eccezionali vantaggi e del suo ruolo strategico per un settore che ha nella digitalizzazione il suo orizzonte presente ma soprattutto futuro”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Il Bim e l’interazione con i nuovi device per l’acquisizione dati

L’integrazione fra il Bim e avanzate tecnologie di rilievo ed elaborazione dei dati come il laser scanning, a terra e tramite droni, e i software di gestione ed elaborazione

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php