L’utilizzo del Bim da parte di Bms Progetti

bms progetti bim

Bms Progetti ha scelto Autodesk Aec Collection e Bim 360 per la digitalizzazione e gestione integrata dei dati e sistematizzare l'utilizzo del Bim.

L’adozione del Bim ha permesso infatti alla società di ingegneria milanese di automatizzare le fasi di lavorazione che non sarebbero state possibili se non tramite ottimizzazioni e verifiche in cantiere con l’intervento diretto di installatori, fornitori e personale specifico

Bms Progetti ha a disposizione un unico ambiente con una sola interfaccia di scambio dei dati, che dà la possibilità a ogni componente del team che lavora sul progetto di visionare, monitorare e commentare quanto svolto in tempo reale.

L’utilizzo delle soluzioni Bim di Autodesk è stato decisivo nel progetto di riqualificazione delle Torri Richard.

Si tratta di edifici a torre che fanno parte di un gruppo di interventi edili realizzati in più punti alle porte di Milano, all’interno delle tangenziali e a ridosso della organizzazione esterna, e che hanno connotato lo skyline della città in un senso non sempre positivo.

Bms Progetti

La società di progettazione multidisciplinare è stata fondata da Aldo Bottini, Nicola Malatesta e Sergio Sgambati nel 1988, è una delle più rilevanti società di ingegneria italiane nel campo dei servizi multispecialistici professionali integrati. Basata a Milano,  svolge la sua attività in tutta Italia e all’estero, assistendo i propri clienti nel raggiungimento dei loro obiettivi attraverso una vasta gamma di servizi tecnici. Il team è formato da più di 70 professionisti, fra ingegneri, architetti, periti, tecnici specializzati, oltre alle figure di supporto tecnico-amministrativo

Sin dalla fase concettuale il progetto è stato affrontato con una piattaforma Bim che ha consentito di creare un modello multidimensionale che integrava sia i dati ricavati dal progetto d’origine, sviluppato a mano, sia i dati provenienti dei rilievi in opera.

Tutte le fasi progettuali sono state quindi state coniugate in un unico modello, dalla gestione del progetto architettonico alle pratiche amministrative, fino all’implementazione di tutte le richieste di adeguamento e finalizzazione del progetto.

L’utilizzo di Autodesk Bim 360 in questo progetto ha permesso di condividere con il cliente la documentazione di progetto, oltre agli elaborati grafici nonché la visualizzazione del modello in 3D, funzionalità che ha facilitato la comprensione delle scelte progettuali e di gestire l’iter di consegne lungo le diverse fasi di lavorazione.

L’opera di recupero delle Torri Richard è uno dei numerosi progetti portati a termine dallo studio milanese in cui la gestione e l’ottimizzazione delle diverse fasi realizzative sono state favorite dall’impiego di un modello multidimensionale.

In una nota veicolata da Autodesk l’Ingegner Aldo Bottini, Socio Amministratore di Bms Progetti sottolinea di aver “sempre integrato le tre discipline - strutture, architettura e impianti - in una progettazione coordinata che spesso parte dallo sviluppo del concept e si spinge, attraverso tutte le fasi amministrative e non, fino al cantiere. Un approccio che ha trovato nelle potenzialità del Bim più di un’opportunità, avendo a disposizione più dimensioni nello stesso modello che sono in grado di gestire tutta la fase di construction e di as-built e che sono alla base del successivo facility management”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here