Home Aziende Otovo amplia l’offerta green con le pompe di calore e le colonnine...

Otovo amplia l’offerta green con le pompe di calore e le colonnine di ricarica

Otovo, marketplace europeo dedicato alla vendita online e installazione di impianti fotovoltaici per il mercato residenziale, amplia la propria offerta commerciale affermandosi sempre più come punto di riferimento per l’efficientamento energetico nel mercato domestico.

Come nel caso delle batterie di accumulo per gli impianti fotovoltaici, Otovo Italia è pioniera nel rispondere attivamente alla forte richiesta dei propri clienti introducendo la vendita delle pompe di calore per il riscaldamento domestico e ampliando la sua offerta includendo le colonnine di ricarica per auto elettriche. Un nuovo passo dell’azienda che mantiene fede all’impegno di decarbonizzazione del Pianeta identificandosi come punto di riferimento per la transizione energetica.

Come Otovo il nostro obiettivo è installare i pannelli solari in tutti Paesi d’Europa, rendendo l’acquisto e l’installazione il più semplici possibili, al fine di ridurre le emissioni e aumentare l’efficienza energetica delle abitazioni. Grazie anche alla forte richiesta arrivata direttamente dai nostri clienti, ci siamo resi conto che le pompe di calore sono uno strumento fondamentale per raggiungere questo obiettivo”, spiega Fabio Stefanini, Regional Manager Otovo.

Nel 2022 in Italia sono state installate circa mezzo milione di pompe di calore, a dimostrazione del fatto che i cittadini stanno iniziando ad apprezzare anche questa tecnologia per la propria indipendenza energetica e per contenere i costi delle bollette. L’integrazione ulteriore delle colonnine di ricarica per le auto elettriche, infine, non fa altro che confermare i nostri intenti di volerci identificare come esperti del settore energetico. Un cliente, avendo a disposizione un impianto fotovoltaico, una pompa di calore e un EV charger può davvero perseguire la strada dell’indipendenza energetica.

Fabio Stefanini, Regional Manager Otovo
Fabio Stefanini, Regional Manager Otovo

Secondo il rapporto Solar Powers Heat 2023 di SolarPowerEurope, la combinazione tra pompe di calore e pannelli solari ha una prospettiva di risparmio dell’83% sulle utenze domestiche, mette in evidenza Otovo. A spingere ulteriormente i clienti all’installazione delle pompe di calore sono i tempi di rientro dell’investimento pari a circa 4/5 anni quando associate a un impianto fotovoltaico.

Un’altra forte spinta è data dagli incentivi statali, come la detrazione del 65% delle spese complessive grazie all’Ecobonus, o il Conto Termico, rimborso diretto erogato dal Gestore dei Servizi Energetici. Inoltre, a differenza dei pannelli solari che, in alcuni casi, hanno limiti oggettivi all’applicabilità e installabilità nelle città, le pompe di calore offerte da Otovo non hanno ostacoli e possono essere introdotte in qualsiasi tipologia di abitazione.

Un meccanismo molto semplice, come quello del frigorifero o di un condizionatore: la pompa di calore estrae il calore da una fonte, lo amplifica e lo trasferisce dove è necessario. L’abbinamento con un impianto fotovoltaico garantisce al nucleo familiare un importante risparmio in bolletta oltre ad un guadagno medio di oltre 55mila euro durante il ciclo di vita degli impianti, calcolato in 20 anni per la pompa di calore e in 25 anni per il sistema fotovoltaico, sottolinea Otovo.

Afferma la società norvegese: prendendo come esempio una famiglia di quattro persone, la cui bolletta mensile dell’elettricità è di circa 130 euro con un consumo di gas di 2.200 metri cubi l’anno, installando un impianto fotovoltaico da dieci pannelli in abbinamento a una batteria di accumulo e a un sistema di riscaldamento ibrido a pompa di calore, il costo dell’implementazione è di circa 20mila euro. A fronte però dell’investimento fatto il cliente avrà un beneficio annuale di circa 4.800 euro, di cui 1.600 frutto dalla riduzione dei consumi elettrici e della vendita alla rete dell’energia in eccesso, 1.800 provenienti dalla diminuzione dell’utilizzo di gas e 1.400 dalla detrazione fiscale di cui si può beneficiare per i successivi dieci anni garantita per entrambi i sistemi.

L’introduzione delle pompe di calore nelle abitazioni secondo Otovo diventa quindi un ottimo investimento per l’ambiente e a livello economico reso ancora più semplice dall’acquisto online senza necessità di sopralluogo.

L’aggiunta delle colonnine per l’alimentazione delle auto elettriche, infine, va incontro alla crescita costante della domanda da parte di un mercato con forte potenziale di espansione e che ha registrato – per quanto riguarda l’Italia – un 15% di nuove immatricolazioni (fonte: Acea). Seppur le statistiche siano al di sotto della media Europea, la visione di Otovo è lungimirante e strategica per posizionarsi nel modo giusto e al momento giusto in una fetta di mercato che non ha ancora sviluppato appieno le sue potenzialità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: BIM e calcolo dinamico orario

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue: come progettare il comfort di un edificio con la simulazione dinamica oraria a partire dal modello BIM

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php