Home BIM Authoring BIM, gli strumenti di Autodesk

Authoring BIM, gli strumenti di Autodesk

Gli strumenti di authoring sono applicazioni software che consentono agli utenti di creare, modificare e gestire contenuti digitali interattivi.

Il termine “authoring” deriva dal concetto di “autore”, indicando che questi strumenti permettono agli utenti di creare i propri contenuti.

Gli strumenti di authoring sono ampiamente utilizzati in diversi settori, tra cui anche quello di architettura, ingegneria ed edilizia (AEC, Architecture, Engineering, and Construction). Forniscono una serie di funzionalità e strumenti che consentono agli utenti di creare progetti personalizzati, spesso senza la necessità di competenze informatiche e di programmazione avanzate,  anche se almeno la conoscenza dei software e delle loro funzionalità rimane indispensabile.

Questi strumenti spesso offrono un’ampia gamma di funzionalità, come editor di testo, editor grafici, supporto multimediale (immagini, video, audio), animazioni, interattività, creazione di menu e navigazione, e altro ancora.

Software authoring e BIM, un rapporto inscindibile

Nel contesto del BIM, gli strumenti di authoring svolgono un ruolo fondamentale. Consentono ai progettisti di creare e modificare i modelli BIM, aggiungendo informazioni e attributi ai componenti, definendo le caratteristiche di pareti, pavimenti, impianti e di tutti gli elementi dell’edificio. Permettono di creare geometrie tridimensionali precise, assegnare attributi e proprietà ai componenti, definire relazioni tra gli elementi e gestire i flussi di lavoro collaborativi. Questi strumenti consentono inoltre l’integrazione di dati provenienti da diverse discipline, come architettura, ingegneria strutturale, impianti elettrici/meccanici, rendendo possibile una visione completa e coordinata del progetto.

I modelli BIM creati con gli strumenti authoring BIM, infatti, vanno oltre la semplice rappresentazione grafica degli elementi di un edificio. Essi contengono informazioni dettagliate sugli attributi tecnici, le proprietà fisiche, le prestazioni energetiche, i tempi e costi di costruzione, le fasi di manutenzione e molto altro ancora. Queste informazioni integrative permettono di analizzare e simulare diverse situazioni, facilitando la progettazione, la costruzione, la gestione e la manutenzione efficiente dell’edificio nel suo ciclo di vita completo.

Fondamentali per creare, modificare e gestire i modelli BIM, arricchendoli di informazioni e attributi, consentono agli attori coinvolti nel processo di progettazione e costruzione di lavorare in modo collaborativo, fornendo una visione completa e dettagliata del progetto e migliorando l’efficienza, la precisione e la qualità delle informazioni disponibili.

Gli strumenti di authoring BIM, inoltre, sono progettati per supportare la creazione di modelli BIM accurati e dettagliati, utili a rappresentare l’edificio virtuale in tutte le sue fasi di progettazione, costruzione e gestione.

Autodesk, un punto di riferimento per il BIM

Esistono numerosi software di authoring sviluppati per il BIM da diverse software house. Tra queste c’è Autodesk che rappresenta un nome di riferimento per l’industria dell’architettura, dell’ingegneria e della costruzione. Autodesk, una delle principali società di software per la progettazione e la creazione digitale, ha sviluppato una vasta gamma di applicazioni e soluzioni software che consentono agli architetti, agli ingegneri e ai professionisti del settore di creare e gestire modelli virtuali intelligenti di edifici e infrastrutture, fornendo un ambiente collaborativo e multidisciplinare per la progettazione e la costruzione.

La gamma di software authoring e BIM di Autodesk include: AutoCAD, Revit, Navisworks, InfraWorks e altri. Vediamo i principali.

Autodesk Revit

Il software che negli anni è diventato un punto di riferimento per il settore della progettazione architettonica e edilizia è Revit: creato dalla Revit Technologies Inc. e comprato nel 2002 dalla Autodesk per 133 milioni di dollari, consente la progettazione con elementi di modellazione parametrica e di disegno. Inizialmente, il software era conosciuto come “Revit Building” e ha rivoluzionato l’approccio alla progettazione e alla documentazione degli edifici, introducendo un approccio basato su modelli 3D intelligenti e integrati. Con il passare degli anni, Autodesk ha continuato a migliorare e sviluppare Revit, aggiungendo nuove funzionalità e migliorando le prestazioni.

Revit è diventato uno degli strumenti leader nel settore del BIM, consentendo agli architetti, agli ingegneri e agli altri professionisti del settore di creare modelli 3D accurati e dettagliati degli edifici, integrando informazioni sulle prestazioni, sulla costruzione e sulla gestione dell’edificio stesso e generando automaticamente disegni, piani, sezioni e altre documentazioni.

Negli ultimi anni, Autodesk ha continuato a investire nello sviluppo di Revit, introducendo nuove funzionalità per migliorare l’efficienza e la produttività degli utenti. Revit è diventato uno degli strumenti più utilizzati nel settore dell’architettura e dell’ingegneria ed è ampiamente adottato da professionisti e aziende in tutto il mondo.

Autodesk Navisworks

Molto diffuso e utilizzato è anche Autodesk Navisworks, un software di revisione e gestione dei progetti 3D che migliora il coordinamento dei progetti di Building Information Modeling (BIM). Con Navisworks è possibile ottimizzare le attività e ottenere un migliore controllo, dando maggiori garanzie di accuratezza ai clienti.

Navisworks consente agli utenti di aprire e combinare modelli 3D, navigare in tempo reale e rivedere il modello utilizzando un insieme di strumenti, inclusi commenti, annotazioni, fermi immagine misurazioni. Una selezione di plug-in migliora il pacchetto di aggiunta del rilevamento delle interferenze, la simulazione 4D dei tempi, il rendering fotorealistico e la pubblicazione simile a PDF.

Autodesk InfraWorks

Il software per la progettazione concettuale InfraWorks consente di modellare e comprendere i progetti nel loro contesto. È possibile utilizzarlo per aggregare volumi di dati per generare modelli contestuali estremamente dettagliati, sviluppando progetti in un contesto reale raccogliendo una grande quantità di dati da origini diverse. Per esempio, questo strumento consente di concettualizzare e valutare rapidamente progetti di strade, siti di costruzione, ferrovie, reti idriche e altre infrastrutture ed eseguitene l’iterazione.

In sintesi, gli strumenti authoring e BIM – di Autodesk, ma non solo – rappresentano una svolta nell’industria dell’architettura, dell’ingegneria e della costruzione, fornendo ai professionisti gli strumenti necessari per creare e gestire modelli digitali intelligenti, migliorando la collaborazione, l’efficienza e la qualità dei progetti.

Questi strumenti continuano a evolversi – con release sempre aggiornate che vengono rilasciate annualmente – e a influenzare il modo in cui il settore affronta la progettazione, la costruzione e la gestione delle strutture, aprendo nuove opportunità e orizzonti per l’innovazione e il progresso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: Programmazione visuale e strutture in acciaio

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue, con una puntata sulla programmazione visuale e strutture in acciaio: potenziare la progettazione e la gestione del dato

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php