Home BIM Il Bim per il 4D e il 5D, la scelta di BimO

Il Bim per il 4D e il 5D, la scelta di BimO

BimO è una società specializzata in Bim e open innovation nata dall’esperienza ventennale nel campo della progettazione integrata dello studio RS2 Architetti di Carpi (Modena), per poi evolversi nella startup del dipartimento di ricerca e sviluppo sulla metodologia Bim.

BimO offre servizi di consulenza e progettazione e sviluppa progetti di open innovation per affrontare con successo la digitalizzazione del settore,

Franco Rebecchi, Founder & General Manager di BimO, ricorda che il processo di lavoro è sempre stato Bim, fin dagli albori, dal 2001: «Non abbiamo mai utilizzato Cad 2D, abbiamo sempre lavorato con software 3D e ne abbiamo seguito, nel tempo, le evoluzioni»

Come si arriva al 5D?

«La nostra volontà – spiega Rebecchi – era di gestire in Bim tutto il nostro workflow, e mancava il tassello della gestione cantiere e della computazione, delle dimensioni 5D. Avevamo quindi l’esigenza di un software che si integrasse nel nostro workflow di lavoro».

Franco Rebecchi, founder di BimO

TeamSystem Construction Project Management permette a BimO di integrare il modello 3D del progetto con le informazioni di strumenti, attrezzature, risorse umane e altre attività necessarie alla realizzazione concreta dell’opera.

«Lavoriamo con cantieri molto grandi – spiega Rebecchi – e abbiamo la necessità di gestire file pesanti e una grande quantità di dati. Avevamo bisogno di un software che fosse strutturato, potente, che ci consentisse di gestire modelli Bim di una certa complessità. Il motore di renderizzazione di TeamSystem Cpm consente di risolvere al meglio questi aspetti, che per noi sono fondamentali».

TeamSystem Construction Project Management interviene nel processo Bim in più di una delle fasi che riguardano la progettazione, costruzione e manutenzione di un’opera.

Nello specifico le funzioni più rilevanti a disposizione riguardano le fasi di computazione, di programmazione lavori, di analisi dei costi e budget, di controllo tecnico ed economico degli stati di avanzamento di una commessa.

Il software consente di interoperare tramite standard IFC con il software utilizzato da BimO per la modellazione, che è Graphisoft Archicad.

BimO

Come spiega Rebecchi, consente di mettere in correlazione tutti gli elementi di un progetto con voci e quantità, di seguire gli aspetti di computazione, i listini prezzi e realizzare preventivi 5D, programmi lavori 4D nonché contabilità.

BimO utilizza il software anche per gestire in modo integrato gli aspetti legati a sicurezza, gestione dei piani e matrici della responsabilità.

Oltre a CPM e al 5D, BimO ha adottato anche Synchro Pro.

«Vogliamo che tutto il flusso digitale delle informazioni sia perfettamente connesso, per gestire in modo integrato le fasi di progettazione, costruzione, gestione modelli, facility management – spiega Rebecchi -. La scelta di Synchro Pro è stata la naturale prosecuzione di questo percorso, per gestire il 4D e rispondere alle richieste specifiche di alcune stazioni appaltanti. L’integrazione tra TeamSystem Construction Project Management e Synchro Pro porta molti vantaggi alla gestione del progetto, ad esempio governando il processo dal Quantity Take Off al Cost Control in modo automatico, consentendo l’implementazione e l’ottimizzazione del diagramma di Gantt del progetto in 4D e definendo visivamente i diversi scenari».

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: metodi e strumenti per condurre verifiche sui modelli Bim

Massimiliano Baraldo di One Team ci fornisce una panoramica su tecniche e strumenti per verifiche utili al Model e Code Checking, principalmente per modelli creati con Autodesk Revit

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php