Home Progetti Il Bim entra in Area Science Park con Bimfactory

Il Bim entra in Area Science Park con Bimfactory

L’ente nazionale di ricerca Area Science Park, ente nazionale di ricerca e innovazione situato a Trieste che sviluppa progetti nazionali e internazionali per promuovere innovazione e ricerca avanzata, ha scelto Bimfactory come partner nel suo percorso digitale.

Per rendere più efficiente la gestione dei propri processi, infatti, Area Science Park ha deciso di sviluppare una strategia completa per la digitalizzazione del proprio patrimonio immobiliare con l’intento di ottimizzarne la gestione e sperimentare e poi divulgare le buone prassi acquisite.

Da oltre quarant’anni Area Science Park crea collegamenti tra il mondo della ricerca e quello dell’impresa, promuove la collaborazione tra il mondo pubblico e privato e favorisce lo sviluppo di processi d’innovazione capaci di alimentare la crescita e la competitività dei territori.

Tra le attività dell’ente nazionale di ricerca c’è la gestione del parco scientifico e tecnologico multisettoriale che si sviluppa su un’area di oltre 80mila m² di superfici attrezzate per attività di ricerca e sviluppo, dislocati in due campus, uno a Padriciano, l’altro a Basovizza (Trieste). La gestione di questo patrimonio immobiliare necessita di un preciso coordinamento – da parte dell’ufficio tecnico – sia per la manutenzione che per il rinnovamento delle strutture esistenti.

Per la svolta digitale Area Science Park si avvale della consulenza di Bimfactory per rispondere alla necessità riscontrata di avere una capacità gestionale coordinata, grazie a processi digitalizzati e all’introduzione del Bim, Building Information Modeling.

Grazie al supporto di Bimfactory, Area Science Park intraprende un percorso per ottimizzare e indirizzare le proprie scelte con l’obiettivo di definire la migliore strategia di azione per l’implementazione digitale.

La prima fase del percorso si concretizza in un’analisi e una valutazione complessiva della struttura tecnica di Area Science Park attraverso un audit completo che fornisce una corretta valutazione degli effettivi bisogni dell’ente, senza la quale ogni investimento in risorse tecniche e competenze potrebbe rivelarsi casuale e rischioso.

Grazie al risultato dell’audit sarà possibile elaborare un Piano di Implementazione Digitale, un altro passaggio importante per definire e ottimizzare gli investimenti necessari alla conversione digitale.

Chi è Bimfactory

Bimfactory nasce nel 2015 come brand operativo di DVision Architecture srl, società di architettura italiana che ha fatto della specializzazione e dell’innovazione digitale la propria mission aziendale. Nel 2019, con la partecipazione di Progetto CMR srl nella compagine societaria, Bimfactory diventa una società di consulenza sviluppando e consolidando il suo know-how e assumendo un posizionamento internazionale.

Bimfactory  sviluppa in sinergia con i clienti una strategia completa per l’implementazione del Bim e per la digitalizzazione dei processi, formulata su misura in base ai diversi campi di interesse e obiettivi.

L’esperienza maturata sul campo permette a Bimfactory di poter affiancare e accompagnare le realtà lungo tutto il percorso con competenza e con figure professionali certificate, anche nello svolgimento delle successive attività come gare d’appalto e gestione di una commessa, svolgendo il coordinamento Bim nelle varie fasi di progetto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Il Bim e l’interazione con i nuovi device per l’acquisizione dati

L’integrazione fra il Bim e avanzate tecnologie di rilievo ed elaborazione dei dati come il laser scanning, a terra e tramite droni, e i software di gestione ed elaborazione

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php