Home BIM Il futuro degli standard IFC-COBie

Il futuro degli standard IFC-COBie

Interoperabilità e conseguente necessità di standard in grado di consentire l’interscambio e la condivisione dei dati sono due capisaldi del Building Information Modeling che hanno dato vita a strumenti oggi consolidati come i formati IFC e COBie, finalizzati a permettere la fruizione e l’utilizzo di tutti i dati contenuti nel progetto e all’integrazione nel processo Bim di informazioni essenziali per le attività di gestione e manutenzione.

standard IFC-COBie
L’ulteriore evoluzione degli standard di interscambio accentua la necessità di qualificare ulteriormente le figure professionali operanti nel loro ambito

Consolidati ma anche in continua evoluzione, allo scopo di renderne sempre più efficienti, ampie e a prova di errore le funzionalità.

Uno dei laboratori più avanzati in questo senso è il mondo anglosassone, e in particolare il Regno Unito, dove lo scorso anno il Center for Digital Built Britain (CDBB) ha avviato un progetto per analizzare le problematiche tuttora esistenti in materia di scambio di informazioni e interoperabilità da cui è scaturito il BIM Interoperability Expert Group (BIEG) Report, che ha focalizzato l’attenzione sulle barriere ancora esistenti lungo il percorso verso una totale interoperabilità e una serie di proposte per superarle, sottolineando come IFC e COBie necessitino di ulteriori supporti e sviluppi per continuare a svolgere il loro ruolo nel quadro della trasformazione digitale delle costruzioni.

standard IFC-COBie
Il formato IFC ha compiuto nel 2020 un nuovo passo in avanti con l’aggiornamento alla versione 4.3, attualmente in fase di analisi

Tra le raccomandazioni del Rapporto spicca innanzitutto la necessità di qualificare ulteriormente le figure professionali operanti in ambito COBie. Interessanti anche le evoluzioni sul fronte IFC, che nel 2020 ha compiuto un nuovo passo con l’aggiornamento alla versione 4.3, tuttora in fase di analisi.

Basandosi sul supporto delle infrastrutture spaziali di IFC 4.2, la versione 4.3 mostra un grande potenziale nel risolvere con successo le limitazioni del formato IFC in ambito infrastrutturale.

Per quanto riguarda lo standard COBie è attualmente in fase di sviluppo la versione 2.5

Novità anche per lo standard COBie a cinque anni dalla pubblicazione della versione 2.4, che si è già avviato nello sviluppo della versione 2.5.

Obiettivo principale dell’aggiornamento sarà quello di perfezionare lo standard e correggere gli errori presenti nella release precedente.

Sono previsti aggiornamenti anche per quanto riguarda le specifiche di consegna delle informazioni IDS

Altri aggiornamenti sono emersi a livello internazionale, in particolare per quanto riguarda le specifiche di consegna delle informazioni IDS (Information Delivery Specification). Il concetto di IDS potrebbe migliorare in modo significativo i requisiti relativi allo scambio di informazioni come definiti nella ISO 19650 con versioni digitali che qualsiasi committente o contractor potrebbe utilizzare per definire i requisiti specifici del progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: metodi e strumenti per condurre verifiche sui modelli Bim

Massimiliano Baraldo di One Team ci fornisce una panoramica su tecniche e strumenti per verifiche utili al Model e Code Checking, principalmente per modelli creati con Autodesk Revit

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php