Home BIM L'Università di Salerno modella Villa Rufolo in BIM grazie a Chaos Enscape

L’Università di Salerno modella Villa Rufolo in BIM grazie a Chaos Enscape

Il Laboratorio Modelli dell’Università degli Studi di Salerno (UNISA), guidato dal Prof. Salvatore Barba in qualità di responsabile scientifico, opera da diversi anni a Ravello e ha voluto approfondire la conoscenza dell’architettura locale, avviando così una collaborazione con la Direzione di Villa Rufolo per riscoprirne e ricostruirne in digitale la sua bellezza.

Villa Rufolo è una costruzione che ha vissuto momenti di gloria e di oblio con uno stile che continua ad affascinare nel corso dei secoli. Grazie alla sua posizione strategica sulla Costiera Amalfitana, nel Medioevo divenne un luogo di enorme valore culturale e commerciale. Nonostante il passare del tempo, la villa ha conservato molti degli ambienti che la rendono uno degli esempi più interessanti di architettura del XII secolo nell’Italia meridionale.

Anna Sanseverino e Carla Ferreyra, che hanno conseguito il dottorato di ricerca presso il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Salerno, hanno avuto l’opportunità di collaborare al progetto, che prevedeva il rilievo e la modellazione architettonica nonché l’utilizzo della visualizzazione in tempo reale per riportare alla luce la storia dell’edificio. La ricerca di Anna Sanseverino si è concentrata sugli aspetti strutturali legati alle metodologie BIM, mentre quella di Carla Ferreyra sulla valorizzazione virtuale dei Beni Culturali.

Chaos Enscape Villa Rufolo

L’utilizzo di Enscape nel flusso di lavoro della progettazione

Enscape di Chaos è un plug-in di visualizzazione in tempo reale per diverse applicazioni di grafica 3D che consente di creare rendering realistici in pochi secondi all’interno del software di modellazione preferito. Nell’ambito del progetto, è stato utilizzato Enscape per Autodesk Revit  per realizzare i rendering della villa e, grazie alla visualizzazione in tempo reale, ha permesso di migliorare la texture del prototipo. Inoltre, ha consentito di ricostruire digitalmente uno degli elementi più significativi di Villa Rufolo, il chiostro moresco.

Avendo a disposizione dati di rilievo fotogrammetrici di buona qualità e in elevata risoluzione, era necessario trovare un modo per utilizzarli come informazioni 3D all’interno del modello per l’analisi del deterioramento e dei vari materiali. Grazie a Enscape è stato possibile elaborare i dati, andando oltre il semplice modello geometrico e creando rendering realistici.

Chaos Enscape Villa Rufolo

Dopo aver provato diversi software di visualizzazione in tempo reale, la scelta è ricaduta su Enscape perché si è rivelato molto intuitivo e veloce. Abbiamo, infatti, ottenuto risultati sorprendenti”, ha spiegato Anna Sanseverino.

L’utilizzo della soluzione di visualizzazione in tempo reale di Chaos è stato fondamentale nel progetto della ricostruzione digitale di Villa Rufolo e ha offerto diversi vantaggi.

  1. Storytelling con le nuove tecnologie: la disponibilità di nuovi strumenti di visualizzazione e di rendering in tempo reale ha permesso di unire i diversi livelli di informazioni in una visione multidimensionale. Lo studio e l’interpretazione della modellazione di Villa Rufolo ha contribuito alla riscoperta di alcuni eventi della sua storia dimenticati o mai raccontati, permettendo di validare, con rigore scientifico, le ipotesi e le ricerche condotte nel corso degli anni.
  2. Installazione rapida di Enscape in versione multi-piattaforma: uno degli aspetti più apprezzati di Enscape è stata la facile integrazione degli oggetti BIM per correggere rapidamente i difetti del progetto. Ciò che rende il tutto ancora più semplice è che Enscape possa essere utilizzato su ogni tipo di computer, anche su quelli con una scheda grafica di qualità medio-bassa. Le ricercatrici hanno sottolineato l’importanza di avere il progetto all’interno di un’unica area di lavoro in tempo reale. Grazie a un’altra finestra è possibile visualizzare il progetto in fase di modifica, accelerando significativamente il processo. Ad esempio, quando è stato necessario cambiare la texture in Revit, la visualizzazione in fase di modifica è stata semplice, accelerando il processo di almeno 10 volte.
  3. Intuitivo e facile da usare: familiarizzare con Enscape è stato semplice e veloce. Per questo motivo la soluzione è stata presentata a 25 studenti del corso di Informatica Grafica del C.d.L. in Ingegneria Edile-Architettura del dipartimento di Ingegneria Civile (DICIV-UNISA). Anna Sanseverino e Carla Ferreyra hanno dimostrato come Enscape potesse gestire la rappresentazione di dati integrati con un approccio BIM e, alla fine della lezione, gli studenti hanno creato rendering di buona qualità rimanendo colpiti dalla rapidità dei tempi di lavorazione. Altrettanto veloce e intuitiva è stata la realizzazione di un video renderizzato di Villa Rufolo, utilizzando per la texturizzazione una combinazione di materiali avanzati, scaricabili e ottenuti a partire dal rilievo fotogrammetrico, che lavorano con la mappatura Physically Based Rendering (PBR).
  4. Semplice condivisione con colleghi e collaboratori: un altro vantaggio di lavorare con Enscape è la semplicità di condivisione dei progetti con i diversi collaboratori in tutto il mondo. Nel progetto Villa Rufolo, la possibilità di esportare un modello come web standalone ha permesso di condividerlo con la maggior parte degli stakeholder, fornendo un accesso diretto per navigare all’interno dell’asset senza dover installare software aggiuntivi.

Chaos Enscape Villa RufoloSiamo felici che grazie ad Enscape sia stato possibile riportare alla luce e far conoscere la storia di questo splendido edificio. Villa Rufolo è un esempio unico di architettura che ha subito numerose modifiche nel corso dei secoli. Enscape consente di effettuare rendering, esplorazioni e sequenze flythrough, creare animazioni e interagire con i modelli 3D con un’incredibile semplicità, rendendolo lo strumento ideale per sviluppare diverse tipologie di progetti”, ha dichiarato Petr Mitev, VP Product for Designers di Chaos.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: BIM e calcolo dinamico orario

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue: come progettare il comfort di un edificio con la simulazione dinamica oraria a partire dal modello BIM

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php