Home BIM Studio Bellandi & Petri: con Archicad per essere più competitivi

Studio Bellandi & Petri: con Archicad per essere più competitivi

Lo Studio Bellandi & Petri ha scelto Archicad come partner d’eccellenza per lo sviluppo di una progettazione tridimensionale e il passaggio graduale al BIM e ad una maggiore digitalizzazione dei processi.

Fondato nel 1974 dai due storici soci l’Ing. Ivano Bellandi e l’Ing. Luigi Petri, professionisti di consolidata esperienza nel campo della progettazione, lo Studio Bellandi & Petri si è evoluto nel tempo trasformandosi da associazione professionale operante nel settore degli impianti a società più strutturata e riconosciuta nel territorio in cui opera.

I principali campi di applicazione dello studio sono la consulenza e assistenza per la progettazione, la realizzazione e l’esercizio di impianti tecnologici, la gestione della sicurezza in materia di prevenzione incendi ed antinfortunistica e la consulenza nel settore dell’acustica. Ogni progetto viene eseguito con la massima efficienza con l’obiettivo di ottenere la piena soddisfazione della committenza.

Lo studio, dovendo rispondere a nuove esigenze e trovandosi di fronte ad una radicale trasformazione del settore, ha scelto come partner d’eccellenza per il suo lavoro il software di authoring Archicad.

Studio Bellandi & Petri Archicad

Abbiamo deciso di utilizzare Archicad nei nostri processi lavorativi per evolverci e passare dalla progettazione bidimensionale a quella in 3D – spiega Tiziana Madrigali, socia dello studio –. Facendo una attenta analisi sulle proposte software del mercato non potevamo non considerare subito la soluzione Graphisoft, non solo perché facilmente adattabile alla nostra operatività, ma anche perché la sua adozione permette di essere avvantaggiati per il passaggio alla metodologia BIM che riteniamo sia in questo momento fondamentale per il nostro sviluppo”.

Da subito quindi lo studio Bellenadi & Petri ha compreso le potenzialità e i reali vantaggi che il BIM porta alla progettazione. “Noi operiamo in una realtà piccola in cui devo dire il BIM non è ancora particolarmente diffuso, abbiamo quindi ancora un confronto limitato con il nostro settore, ma ci rendiamo assolutamente conto dell’importanza di una progettazione più organizzata e dei vantaggi del BIM. Fin da subito siamo stati affiancati da Graphisoft e dalla società Fermat Design, rivenditore di zona del software, che sono sempre al nostro fianco proponendoci corsi di formazione e spunti di approfondimento per poterci mettere nelle condizioni di apprendere velocemente le dinamiche progettuali e l’operatività del software”.

Accanto allo sviluppo di progetti di centrali, industrie e infrastrutture, l’utilizzo di Archicad si rivela particolarmente utile allo studio nella progettazione di grandi eventi.

Studio Bellandi & Petri ArchicadTra i progetti più impegnativi in questo settore realizzati dallo studio Bellandi & Petri c’è il Lucca Summer Festival, un evento particolarmente importante per la città e molto complesso da gestire.

“Il Lucca Summer Festival è una grande manifestazione estiva che si svolge nella centrale piazza Napoleone di Lucca dal 1998. È una kermesse di artisti di primo piano nella scena mondiale. Il nostro studio ha avuto il privilegio di seguire fin dall’inizio la manifestazione, curandone tutti gli aspetti autorizzativi in campo amministrativo e della sicurezza e seguendone gli allestimenti tecnologici. Compito al contempo gravoso e gratificante, che ci impegna in una serrata di adempimenti concentrati in tempi molto ristretti e cadenzati dalle pressanti esigenze di una manifestazione live. In questa tipologia di progetti Archicad è uno strumento molto utile perché ci permette di vedere subito le interferenze degli elementi installati e poter risolvere qualsiasi problematica in anticipo.

Studio Bellandi & Petri ArchicadNegli ultimi anni l’introduzione di Archicad, ha portato lo studio Bellandi & Petri a sviluppare una progettazione informativa cercando di collaborare con le diverse realtà coinvolte nelle commesse per ottimizzare tutti i processi e ridurre i costi e i tempi di esecuzione.

“Una progettazione in BIM richiede un percorso a tappe e progressivo per portare ad essere davvero competitivi sul mercato, crediamo però che sia particolarmente importante confrontarsi con questo percorso perché sempre di più sarà lo standard richiesto”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: Programmazione visuale e strutture in acciaio

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue, con una puntata sulla programmazione visuale e strutture in acciaio: potenziare la progettazione e la gestione del dato

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php