<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Costruzioni Asseverazione dei cantieri, Termo sigla una partnership con BeMyEye

Asseverazione dei cantieri, Termo sigla una partnership con BeMyEye

Termo, azienda specializzata nel settore del Greentech, ha annunciato la collaborazione con BeMyEye, specialista nella retail intelligence, per lo sviluppo di un modello innovativo di asseverazione dei cantieri basato su sopralluoghi effettuati da terzi indipendenti in loco, che raccoglie evidenze provenienti da fonti diverse per offrire la massima efficacia e sicurezza.

Il nuovo servizio è già disponibile e si rivolge a tutti i soggetti coinvolti nel processo di verifica dell’esistenza dei cantieri relativi ai progetti che prevedono la concessione di bonus edilizi, tra cui Ecobonus e Superbonus 110%.

Dall’introduzione del sistema di sconto in fattura e cessione del credito nel 2019, spiega Termo, il tema delle truffe – dalle asseverazioni false ai cantieri fantasma – è sempre stato una priorità per lo Stato. Per contrastare il fenomeno, il Governo ha quindi introdotto normative sempre più stringenti, arrivando ad attribuire al soggetto che acquista il credito la responsabilità di verificare la reale esistenza del cantiere. In tale contesto in continua evoluzione, il mercato della cessione del credito ha subito un’importante flessione, mettendo in crisi aziende del settore che hanno fortemente investito sull’Ecobonus.

Il processo di asseverazione dei cantieri ha dunque visto un progressivo aumento della complessità tecnica della documentazione richiesta, senza tuttavia superare il limite strutturale ed etico di un approccio basato su dichiarazioni e riscontri forniti da una sola fonte di parte.

La partnership tra Termo e BeMyEye, affermano le due società, ha reso possibile lo sviluppo del primo modello che consente di mettere insieme le evidenze provenienti da molteplici fonti indipendenti, in modo trasparente, sicuro ed efficace.

Nell’ambito della collaborazione, BeMyEye mette a disposizione la propria rete di agenti (i cosiddetti “eyes” ovvero “occhi”), a cui vengono affidati i sopralluoghi, durante i quali viene raccolta la documentazione fotografica dall’esterno del cantiere, in modo anonimo, certificato e indipendente. Pur non entrando fisicamente nel perimetro del cantiere per rispettare le normative di sicurezza, gli agenti di BeMyEye sono in grado di verificare aspetti fondamentali per l’asseverazione, quali presenza e dimensione dei ponteggi, regolarità della cartellonistica di cantiere, effettiva estensione dei lavori ed evidenze del loro stato di esecuzione: tali informazioni vengono quindi riportate con evidenza fotografica geolocalizzata, completa dei dettagli relativi a data e ora della rilevazione.

Gli esperti di Termo si occupano quindi di eseguire un’ulteriore analisi di coerenza tecnica, che prenda in considerazione e confronti non solo i riscontri fotografici sul campo forniti dagli occhi di BeMyEye, ma anche le informazioni condivise dal cliente stesso sul cantiere e i dati pubblici a disposizione. Solo al termine di questa dettagliata analisi sarà possibile asseverare o meno la reale esistenza del cantiere.

“In un contesto caratterizzato da un’evidente necessità di difendersi dalle truffe, ma anche da una crescente complessità normativa, era indispensabile mettere a disposizione di banche, assicurazioni, professionisti e general contractor uno strumento semplice, affidabile ed efficiente per l’asseverazione dei cantieri. La collaborazione con BeMyEye ci ha permesso di mettere a punto un metodo completamente nuovo e basato sui dati, che facesse leva sulla competenza di due eccellenze tecnologiche italiane per rispondere alle esigenze sempre più urgenti e attuali in tema di Superbonus 110%”, afferma Gabriele Basile, CEO di Termo.

“Siamo entusiasti di aver avviato la partnership con Termo e di mettere la nostra expertise a disposizione di un mercato nuovo. La nostra rete vanta oltre 500.000 agenti, in grado di svolgere rilevazioni tempestive sull’intero territorio italiano: tale capillarità ed efficienza possono essere la chiave di volta per accelerare processi lunghi e complessi, così da offrire una soluzione davvero innovativa per portare a termine incarichi delicati come l’asseverazione dei cantieri”, dichiara Luca Pagano, CEO di BeMyEye.

La soluzione proposta da Termo e BeMyEye è già disponibile e, dalla sua implementazione, ha già consentito di verificare con certezza l’esistenza del cantiere nell’88% dei casi, evidenzia l’azienda. Inoltre, laddove siano emerse anomalie, gli esperti di Termo sono stati in grado di supportare i clienti, suggerendo le modifiche necessarie per poter accedere a una corretta cessione del credito fiscale.

Leggi tutti i nostri articoli sull’edilizia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: BIM, dal progetto al computo

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue, con una puntata sui computi dinamici e diretti all’interno di un software BIM

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php