<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Progetti Edifici intelligenti e sostenibili: il caso Green Pea a Torino

Edifici intelligenti e sostenibili: il caso Green Pea a Torino

Green Pea è il primo green retail park al mondo. Costruito a Torino circa un anno fa, si tratta di un caso di eccellenza di Smart Building per il retail, in cui gli aspetti di efficienza energetica e sostenibilità ambientale sono ai massimi livelli.

Non c’è da stupirsi, quindi, se l’edificio ha vinto l’Innova Retail Award 2021, premio dedicato ai progetti innovativi del settore.

Da subito, il Green Pea è diventato un punto di riferimento per la sua vocazione a basso impatto ambientale. L’edificio si caratterizza, infatti, per l’uso di diverse energie rinnovabili: è alimentato attraverso pozzi geotermici, pannelli fotovoltaici e solari, elementi per la captazione di energia eolica e per il recupero dell’energia cinetica. Molto innovativo anche il dettaglio del pavimento situato all’ingresso, che permette di produrre energia con il semplice calpestio.

Green Pea: il BEMS al servizio di un edificio Nzeb

A livello di struttura, l’involucro dell’edificio è formato da una nervatura in acciaio e lamelle frangisole in legno: elementi che costituiscono una trama in cui si inseriscono piante e verde, parte integrante dell’edificio, un altro aspetto fondamentale di sostenibilità ambientale.

Green Pea è ampio 15mila metri quadrati ed è strutturato su cinque piani che vengono gestiti, anche per quanto riguarda gli aspetti della qualità dell’aria e di ottimizzazione dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento, attraverso un BEMS (Building Energy Management System) innovativo, capace di gestire in maniera coordinata ed efficiente i vari impianti presenti.

Proprio il sistema BEMS, responsabile della riduzione dei consumi energetici del 30% e di una gestione ottimizzata, è stato realizzato grazie all’intervento di Alca Building Solution S.r.l., system integrator torinese e Partner Tecnologico di Trend Control Systems.

L’edificio, inoltre, è classificato NZEB – Near Zero Energy Building – e ha ricevuto un punteggio di 3.2 del Protocollo ITACA 2012 della Regione Piemonte come edificio commerciale.

Per coordinare l’impiantistica del complesso architettonico, Alca Building Solution ha scelto di installare una soluzione TREND (brand di Honeywell Building Technologies) in grado di gestire i consumi energetici, idrici e monitorare costantemente la qualità dell’aria indoor per una migliore efficienza energetica e qualità ambientale.

Il green retail park che unisce tecnologia e ambiente

“Come progettazione, Green Pea nasce nel 2018” – ha detto Alberto Cacace, titolare di Alca Building Solution. Il progetto voluto da Oscar Farinetti, ideatore di Eataly, si caratterizza per un basso impatto ambientale.

“L’edificio si struttura su più piani: il primo si focalizza sull’energia e sulla e-mobility e ogni piano è dedicato ad un tema, sempre manifestando una forte attenzione ambientale”, ha dichiarato il system integrator.

Alca Building Solution è stata coinvolta fin da subito nella gestione di tutti gli impianti tecnologici, che devono avere un’anima intelligente e green in ogni aspetto, dalla gestione termica alla sicurezza.

“L’uso del BMS è pensato per controllare ogni impianto in maniera ottimale e per monitorare tutti i parametri in modo da fornire all’Energy Manager dell’edificio i dati utili per il suo funzionamento”.

Ricordiamo che, oltre a Green Pea, Alca Building Solution ha lavorato alla realizzazione del J Medical, il centro medico di eccellenza della Juventus e di Eataly situato a Milano, utilizzando in entrambi i casi soluzioni TREND.

Comfort, sicurezza e qualità dell’aria indoor al centro

honeywell

Questo edificio complesso è nato per rispondere a tutte le esigenze energetiche ed ambientali di un settore molto esigente, quello del Retail. Per questo motivo, il system integrator ha scelto di utilizzare per il BMS, il supervisore IQ VISION di Trend Control Systems, soluzione di monitoraggio e gestione degli edifici capace di integrare controllori, dispositivi di terze parti e protocolli Internet in una piattaforma software centralizzata.

“Lo strumento ideale per offrire risultati di efficienza sia sotto il profilo energetico che di comfort ambientale”, ha sottolineato Cacace.

Anche l’impianto geotermico (basato su 3 pozzi a 30 metri di profondità) e le relative pompe di calore vengono gestite dal BEMS. Ogni piano è dotato di UTA (unità trattamento aria): 60 in tutto l’edificio. Ci sono poi circa 9mila punti di rilevazione fumi per garantire la giusta sicurezza contro gli incendi, oltre che la salubrità degli ambienti e la qualità dell’aria indoor, rilevando, tramite sensori dedicati, la quantità di CO2 e la presenza di inquinanti.

IQ VISION è un software di supervisione, progettato per gestire edifici di tutte le dimensioni. Vanta un’ampia gamma di funzioni utili, come la registrazione centralizzata dei dati, l’archiviazione, la visualizzazione degli allarmi, i profili, la calendarizzazione, la gestione di database a livello di sistema e l’integrazione con le applicazioni software aziendali. IQ VISION è una piattaforma completamente APERTA, estendibile e scalabile per ogni applicazione. È configurato utilizzando l’avanzatissima interfaccia Niagara 4, che, oltre ad essere potente, intuitiva e facile da usare, utilizza l’HTML5 per fornire una serie di funzioni ricche e perfettamente in sintonia con le esigenze dell’IoT.

Per maggiori informazioni sulle soluzioni e i prodotti di Honeywell Buildings Technologies, visitare il sito.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: la computazione BIM attraverso l’utilizzo dei Plug-in

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue, con una puntata sulla computazione BIM attraverso l’utilizzo dei Plug-in

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php