Home Smart city Intelligenza artificiale per l’illuminazione pubblica 4.0

Intelligenza artificiale per l’illuminazione pubblica 4.0

Dopo le sperimentazioni sul campo, le aziende partner dell’iniziativa hanno annunciato che sono stati registrati i primi e soddisfacenti risultati della collaborazione innovativa tra Hera Luce, società di illuminazione pubblica del Gruppo Hera, e Ammagamma, società di data science che offre soluzioni di intelligenza artificiale alle aziende.

Il progetto – ha spiegato Ammagamma – si inserisce nel solco della proficua relazione lavorativa che lega Ammagamma e il Gruppo Hera, e che da anni vede le società impegnate a: studiare e implementare soluzioni innovative che utilizzano l’intelligenza artificiale per migliorare i processi; ridurre i malfunzionamenti e i costi di intervento; migliorare l’impatto ambientale e rendere più sicuri ed efficienti i servizi offerti dal Gruppo Hera.

In particolare, per quanto concerne il progetto sviluppato con Hera Luce, gli esperti di Ammagamma hanno elaborato un insieme di modelli di previsione basati su tecniche di intelligenza artificiale che hanno permesso di passare da un approccio improntato alla manutenzione ordinaria a uno che, al contrario, ha al proprio centro la manutenzione predittiva di tutti i punti luce pubblici di un comune.

Questi modelli tengono conto di numerosi fattori e sono in grado di fornire previsioni su vari indicatori, come ad esempio lo stato dei sostegni dei punti luce, e forniscono indicazioni sui rischi di guasti o rotture.

Inoltre, l’integrazione con dati esterni, come la presenza di punti di interesse o la densità abitativa nelle varie zone del territorio comunale, rende possibile prioritizzare gli interventi manutentivi, ottimizzando i sopralluoghi e organizzando le risorse per i sopralluoghi.

Andrea Bernardelli, Business Solution Manager di Ammagamma, ha commentato: “L’utilizzo di queste tecniche ha permesso ad Hera Luce di avere a disposizione un insieme di informazioni di estremo dettaglio, che consentirà di ottenere mappe di priorità di intervento molto dettagliate, così da ottimizzare i costi legati alle verifiche dei punti luce”.

Alessandro Battistini, Amministratore Delegato di Hera Luce, ha concluso affermando: “L’applicativo per la manutenzione predittiva realizzato da Ammagamma è stato testato in un Comune di più di 200mila abitanti e 25mila punti luce e ha permesso di diminuire del 25% il budget allocato per la manutenzione ordinaria.

Questo a fronte di una diminuzione del 40% del rischio di caduta del sostegno rispetto alla modalità con cui venivamo svolte prima le operazioni di manutenzione. Un risultato che favorisce la resilienza della struttura e aumenta la sicurezza dei cittadini garantendo un migliore controllo degli asset”.

Leggi tutti i nostri articoli sull’intelligenza artificiale

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: dalla certificazione del software BIM una garanzia di allineamento a...

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue: in questa puntata approfondiamo la certificazione Kitemark for BIM software

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php