Home Smart city Small cells, la piattaforma di Qualcomm disegna le nuove smart city

Small cells, la piattaforma di Qualcomm disegna le nuove smart city

Qualcomm ha annunciato al recente MWC 2021 di Barcellona la sua seconda generazione di Qualcomm 5G RAN Platform per Small Cells (FSM200xx), la piattaforma 3GPP Release 16 5G Open RAN che supporta tutte le bande commerciali globali mmWave e Sub-6 GHz, comprese le nuove bande n259 (41 GHz), n258(26 GHz) e FDD.

La piattaforma di nuova generazione è pronta a portare prestazioni mmWave in più luoghi, indoor e outdoor, mentre in parallelo introduce nuove opportunità Sub-6 GHz con la densificazione delle Small Cells nelle reti pubbliche e private.

Queste innovazioni mirano a sviluppare nuove esperienze mobili, accelerare le prestazioni 5G e la disponibilità per gli utenti e rimodellare le opportunità per le smart city: case, aeroporti, stadi, ospedali, uffici e anche impianti di produzione.

L’obiettivo è di far beneficiare gli utenti finali di comunicazioni a bassa latenza e di esperienze migliorate attraverso una varietà di dispositivi mobili connessi.

La piattaforma Qualcomm 5G RAN per le Small Cells

Progettata per estendere la copertura mobile 5G mmWave e l’efficienza energetica, la soluzione completa 3GPP Release 16 Modem-RF offre velocità di dati fino a 8 Gbps con il supporto di 1 GHz di larghezza di banda su mmWave e il supporto per una più ampia larghezza di banda di 200 MHz.

La piattaforma RAN Qualcomm 5G per le Small Cells (FSM200xx) è anche progettata per supportare l’aggregazione dello spettro di 200 MHz di spettro Sub-6 GHz attraverso FDD e TDD fornendo velocità di dati fino a 4 Gbps.

La piattaforma Qualcomm 5G RAN per Small Cells (FSM200xx) è progettata per supportare una RAN aperta e virtualizzata combinata con interfacce aperte per facilitare reti RAN 5G scalabili e convenienti che coprono mmWave e Sub-6 GHz.

Inoltre, l’offerta conforme a Open RAN (O-RAN) è progettata per le principali opzioni di divisione funzionale 5G, consentendo la disaggregazione della RAN in componenti modulari interoperabili e basati su standard che forniscono agli OEM e agli operatori una maggiore flessibilità di implementazione.

piattaforma qualcomm

Nel complesso, l’architettura flessibile e aperta è pronta a promuovere l’innovazione in tutto l’ecosistema dell’infrastruttura 5G, dalle startup alle piccole e grandi aziende, accelerando la transizione verso l’infrastruttura 2.0 e l’adozione di reti private 5G.

Il nodo di processo a 4nm offre efficienza energetica, alte prestazioni e affidabilità, pur essendo progettato per affrontare i requisiti di potenza, costi e dimensioni impegnativi per distribuzioni interne ed esterne.

Con il suo funzionamento a bassa potenza, la Qualcomm 5G RAN Platform per Small Cells (FSM200xx) abilita il supporto Power over Ethernet (PoE) che è stato progettato per consentire l’utilizzo di potenza e backhaul da una sola fonte che semplifica le implementazioni e riduce i costi.

Inoltre, è stato progettato per facilitare i design a fattore di forma ridotto per le implementazioni all’interno di uffici, fabbriche e luoghi pubblici. 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

webinar bimvideo

Webinar: DL ed evoluzione dei processi per il monitoraggio dei lavori

Manuele Cassano di One team S.r.l. spiega, in un webinar, come i nuovi cantieri digitali forniscono al modello BIM informazioni necessarie all’interno di unico ACDat

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php