Home Smart home D-Link, come evolve il networking per supportare le smart home

D-Link, come evolve il networking per supportare le smart home

Abbiamo intervistato Stefano Nordio, VP Europe di D-Link, affrontando il tema dell’evoluzione delle reti e di come i grandi player del settore siano chiamati ad accompagnare la nuova normalità e le smart home.

Il settore networking, per sua stessa natura molto dinamico, ha affrontato un periodo di grande complessità ed evoluzione. Sono molti i percorsi che le società operative in questo mercato stanno intraprendendo. Uno dei più interessanti è quello che vede le reti accompagnare la nascita e lo sviluppo delle smart home.

Il networking si evolve rapidamente, e gli ambienti lavorativi e domestici esigono performance di rete elevate. Al tempo stesso gli IoT crescono di importanza e numero, per rispondere ad esigenze di organizzazioni e persone. Qual è la visione di D-Link dello scenario attuale?

Sono passati quasi due anni dall’inizio della pandemia Covid-19, che ha rivoluzionato praticamente ogni aspetto del mondo cui eravamo abituati, e ha messo sotto pressione moltissime realtà. Non solo ha cambiato la vita quotidiana, ma ha anche modificato in maniera significativa il modo di operare delle aziende in ogni settore.

Traducendo concretamente le necessità riscontrate sul mercato, possiamo affermare che la connettività, è il focus fondamentale che viene portato avanti in D-Link, che si prefigge di supportare aziende e privati nella loro trasformazione ed evoluzione digitale.

Mai come oggi, infatti, viviamo in un’era digitale fondata su una miriade di servizi e applicazioni online. La rete diventa sempre di più l’epicentro dell’informazione, della comunicazione e dell’integrazione, trasformando rapidamente le esigenze delle imprese e delle realtà domestiche.

Per questo D-Link si muove costantemente per fornire alle aziende quelle soluzioni di rete e di connettività semplici da implementare e utilizzare, che assicurano un network performante e che garantiscono alti livelli di mobilità, flessibilità e scalabilità, performance e sicurezza, come Nuclias.

Ma non sono solo le aziende ad aver bisogno di una connettività performante. Anche i privati e gli ambienti domestici devono restare al passo con le richieste di smart working e didattica a distanza e necessitano di soluzioni innovative che sfruttino le recenti frontiere tecnologiche quali il Wi-Fi 6 e il 5G. Per questo D-Link propone nuovi router desktop, hotspot mobile e soluzioni di estensione di rete performanti e all’avanguardia.

Stefano Nordio d-link

I grandi player del settore, come D-Link, sono chiamati ad un salto qualitativo nell’offerta, per soddisfare esigenze nuove e largamente diffuse. Che approccio avete al mondo della smart home, da molti ritenuto come uno dei mercati più promettenti per il prossimo futuro?

Gli ambienti domestici hanno subito un rapido mutamento nel corso degli ultimi anni, sempre più dispositivi sono connessi alla rete locale e sempre più alte prestazioni vengono richieste da ognuno di questi dispositivi connessi. Basti pensare alla connettività richiesta per smart working, DAD, streaming in 4K e gaming online. Per questo D-Link propone diverse soluzioni per le moderne case connesse che permettono di creare un’ecosistema domestico sempre più perfomante. Ad esempio i router della famiglia EXO sfruttano le recenti tecnologie del Wi‑Fi 6 che offre velocità, capacità e copertura wireless senza precedenti. Inoltre, il Wi-Fi 6 permette di utilizzare un segnale pulito, ignorando automaticamente le interferenze provenienti da altre reti e consente la trasmissione in parallelo di molti stream di dati a bassa larghezza di banda, riducendo la latenza.

Altro elemento fondamentale è la creazione di un’unica rete internet, che non abbia punti ciechi o perdite di segnale. Ciò è possibile grazie alla tecnologia del Wi-Fi Mesh e dei nuovi prodotti della famiglia EAGLE PRO AI. Router, range extender e sistemi Wi-Fi per l’intera casa che prevedono una connettività mesh basata sull’Intelligenza Artificiale che scansiona continuamente i canali per trovare quello più libero e privo di interferenze, garantendo una connessione ottimale e affidabile, senza soluzione di continuità.

d-link eagle

Se doveste scommettere su una tecnologia per il 2022 dal punto di vista delle reti, su cosa puntereste?

 Come detto prima, le reti rappresentano ormai l’epicentro dell’informazione, della comunicazione e dell’integrazione IT ed è per questo che D-Link punta sulla sua soluzione di remote network management, ovvero Nuclias.

Come parte della famiglia Nuclias, D-Link offre due soluzioni: Nuclias Cloud, una soluzione completamente basata su cloud e Nuclias Connect, con una presenza in locale.

La soluzione Nuclias Cloud riduce le complessità e le risorse di gestione della rete spostando il tutto nel cloud, migliorando l’agilità e la flessibilità di qualsiasi realtà. Eliminando gli ostacoli tecnici di scalabilità della rete, è possibile aggiungere un nuovo dispositivo (switch o access point) in pochi minuti dall’interfaccia web della piattaforma Nuclias o dall’applicazione mobile (Android e iOS), effettuando l’implementazione e la configurazione completamente da remoto. Nuclias Cloud offre il massimo grado di controllo, eliminando il carico di lavoro aggiuntivo per il personale IT interno, tramite implementazione zero-touch e fornendo una soluzione semplice e performante.

Nuclias Connect, invece, è progettato per qualsiasi organizzazione che desideri configurare e gestire la propria infrastruttura wireless in locale utilizzando le risorse esistenti o una soluzione on-premise dedicata, il Nuclias Connect HUB, bilanciando le esigenze di funzionalità e di privacy. Eliminando la necessità di licenze software aggiuntive, è possibile creare un’unica rete virtuale fino ad un massimo di 1.000 access point su diversi siti e aree geografiche. Nuclias Connect semplifica l’implementazione delle reti, mentre la sua dashboard intuitiva facilita la comprensione delle problematiche che una rete aziendale deve affrontare.

Leggi tutti i nostri articoli su D-Link

nuclias connect hub

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

webinar bimvideo

Webinar: DL ed evoluzione dei processi per il monitoraggio dei lavori

Manuele Cassano di One team S.r.l. spiega, in un webinar, come i nuovi cantieri digitali forniscono al modello BIM informazioni necessarie all’interno di unico ACDat

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php