smart home

In occasione dellIFA 2019 di Berlino, una delle principali fiere tecnologiche internazionali, che cade in un momento propizio, all’uscita dalla pausa estiva e con il periodo di shopping natalizio già in vista (almeno dal punto di vista delle aziende), i marchi attivi in questi mercati, tra cui quello della smart home e della casa connessa approfittano dell’evento per lanciare le proprie novità.

Non solo per presentare prodotti e soluzioni, in realtà: anche per indicare la propria vision e la propria strategia, nonché per sviluppare riflessioni sullo stato del mercato.

La ricerca sulla casa connessa europea

Un gruppo di aziende leader nel settore della smart home (Ecovacs, Philips Hue, Ring, tado° e Yale) ha commissionato una ricerca europea sul tema, che è stata condotta su un campione di 6.000 persone.

Lo studio ha mostrato risultati interessanti: gli europei sono per la maggior parte (63%) favorevoli a una casa intelligente in grado di supportarli nella loro vita quotidiana, per le attività più noiose e ripetitive, ma attualmente solo l’11% adotta dispositivi connessi, un dato comunque in forte crescita, secondo la ricerca.

Il dato favorevole alla smart home in Italia e Spagna sale a oltre l'80%.   

Lo studio sembra suggerire che finora la smart home era una soluzione da “early adopter”, ma che sta diventando sempre più mainstream.

Per facilitare la diffusione le aziende del settore devono garantire che i dispositivi siano accessibili, convenienti e facili da usare.

Gli smart speaker, come Amazon Echo e Google Home, hanno accelerato l'adozione della casa intelligente, soprattutto grazie alla loro configurazione semplice, a prezzi allettanti e alla possibilità di impostare facilmente integrazioni quotidiane.

smart home

Secondo la ricerca, il 28% degli europei intervistati preferisce interagire con i propri dispositivi connessi tramite i comandi vocali; il 40% preferisce utilizzare un'app, mentre il 32% utilizza il controllo vocale in combinazione con l'app.

Nonostante la crescente disponibilità di soluzioni, il 71% degli intervistati non ha ancora un prodotto connesso a casa, rivela la ricerca.

Tuttavia, lo studio mostra anche che il 37% prevede di acquistare un prodotto di smart home entro i prossimi 12 mesi, mentre quelli che hanno già un prodotto connesso sono più propensi ad acquistarne un altro (68%).

Ciò sembra suggerire che i consumatori che hanno sperimentato un prodotto per la casa intelligente sono più consapevoli del valore e dei benefici che questo può offrire. E che tale settore ha davanti numerose opportunità.

Vediamo ora una panoramica di novità relative alla casa connessa e intelligente.

Netatmo, i nuovi prodotti e il supporto Alexa

A IFA 2019 Netatmo arriva con novità sia di prodotto che di piattaforma. Per quanto riguarda le seconde, l’azienda francese ha aggiunto alle sue Videocamere Interne ed Esterne Intelligenti la compatibilità con Amazon Alexa, anche per gli utenti italiani.

Le Videocamere Esterne ed Interne Intelligenti sono compatibili con Alexa, ha informato Netatmo, attivando l’apposita skill: questa recente integrazione si aggiunge a quelle della Stazione Meteo Intelligente, del Termostato Intelligente e delle Valvole Termostatiche Intelligenti, dispositivi connessi del marchio che erano già compatibili con l’assistente vocale di Amazon.

smart home

Il produttore francese ha anche lanciato una nuova soluzione: il Sistema di Allarme Video Intelligente di Netatmo è composto dalla Videocamera Interna Intelligente, dalla Sirena Interna Intelligente e dai Sensori Intelligenti per Porte e Finestre. Il sistema di sicurezza è ideato per rilevare un eventuale tentativo di intrusione e, nel caso esso si verifichi, per avvisare in tempo reale l’utente sul suo smartphone e attivare automaticamente la Sirena, con un allarme di 110 dB.

I sensori si occupano di rilevare movimenti o vibrazioni su porte e finestre, segnalando eventuali tentativi di effrazione. La Videocamera Interna Intelligente Netatmo, da parte sua, è in grado di distinguere tra uno sconosciuto, un familiare o un movimento insignificante, grazie alla tecnologia di riconoscimento facciale integrata. Infine, la Sirena Interna Intelligente funziona in abbinamento agli altri due prodotti del sistema, per lanciare un potente allarme acustico.

Maggiori informazioni sui prodotti e le soluzioni Netatmo sono disponibili sul sito dell’azienda, a questo link.

La connettività è la casa

AVM, azienda con headquarter a Berlino, è di casa all’IFA: quest’anno il produttore specializzato in networking ha introdotto nuovi prodotti focalizzati sulle ultime tecnologie del settore, WiFi 6, banda larga e 5G, così come soluzioni per la smart home.

Per quel che concerne la connettività ad alte prestazioni, FRITZ!Box 5550 e FRITZ!Box 5530 per fibra ottica sono modelli progettati per le più comuni connessioni in fibra ottica in tutta Europa e distribuiscono in modalità wireless le velocità Gigabit tramite WiFi 6 e una porta fast LAN da 2,5 Gbit/s. Il nuovo FRITZ!Box 6660 Cable fornisce WiFi 6 per connessioni via cavo DOCSIS 3.1 mentre FRITZ!Box 6850 5G viene presentato da AVM come il primo router all-in-one al mondo per reti domestiche, pronto per il 5G.

smart home

Per quanto riguarda le novità per la smart home, sono tre i nuovi prodotti lanciati da AVM. Innanzitutto la lampadina smart FRITZ! DECT 500, che offre la possibilità di controllo dell'illuminazione, bianca e a colori, e che può essere gestita in modo semplice tramite la nuova app FRITZ!App Smart Home, attraverso i FRITZ!Fon e tramite browser. AVM ha introdotto anche il pulsante smart FRITZ!DECT 440, che include un display e una serie di comandi per i prodotti FRITZ!DECT e abilita il controllo per gli scenari della smart home.

Oltre a queste novità, AVM ha introdotto la nuova generazione di ripetitori WiFi Mesh, i quattro FRITZ!Repeater 3000, 2400, 1200 e 600, che sono al momento disponibili in Germania.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito AVM, a questo link.

Iotty, interruttori per l’automazione domestica

Iotty è un’azienda italiana che si è fatta conoscere a livello internazionale grazie all’omonimo interruttore connesso WiFi e che in occasione di IFA 2019 ha introdotto due ulteriori nuovi prodotti, sempre incentrati sul concetto di automazione domestica semplice e dal look raffinato: l’Interruttore intelligente per tende e tapparelle e la Presa intelligente. Queste due nuove soluzioni arriveranno sul mercato italiano nei primi mesi del 2020, ha informato l’azienda.

L’Interruttore Intelligente per tende e tapparelle è una placca realizzata anch’essa in vetro temperato e caratterizzata da finiture eleganti, ma dotata di una rinnovata serigrafia di immediata interpretazione, che permette di gestire tapparelle, veneziane, scuri e così via. Si tratta naturalmente di un dispositivo smart, che funziona mediante la connessione wireless e l’app iotty dedicata, utile ad attivare le automazioni per alzare e abbassare le tapparelle con un singolo comando, così come impostando scenari personalizzati.

La Presa Intelligente di iotty abilita la gestione di elettrodomestici o altri carichi fino a 16A e offre la modalità di accensione e spegnimento tramite tasto dedicato o via smartphone. Anche la Presa intelligente, come gli altri dispositivi iotty, può essere soggetta a routine di automazione, che possono rivelarsi utili sia in ambito domestico che per le aziende per tenere sotto controllo i  dispositivi collegati, programmandone l’attivazione e lo spegnimento in funzione di determinati scenari. Entrambi i nuovi prodotti sono inoltre gestibili anche tramite gli assistenti vocali Amazon Alexa, Google Assistant e i comandi rapidi di Siri.

Informazioni complete sui prodotti sono disponibili sul sito iotty, a questo link.

TP-Link punta su WiFi 6 in casa

Le tecnologie per la connettività e per la casa smart procedono di pari passo: TP-Link è un altro dei marchi impegnati da tempo su entrambi i fronti e un’altra delle aziende che hanno sfruttato il palcoscenico dell’IFA per lanciare un ventaglio di nuove soluzioni.

Anche in questo caso, tra i protagonisti principali troviamo la connettività wireless di ultima generazione: WiFi 6. La nuova gamma TP-Link compatibile con lo standard WiFi 6 è composta da diversi dispositivi: i sistemi WiFi Mesh Deco X60 e Deco X20, il router Archer AX50, il ripetitore wireless RE505X e la scheda di rete TX3000E.

smart home

Per quanto riguarda la smart home, TP-Link ha lanciato nei mesi scorsi il sistema Kasa Smart, la cui gamma si arricchisce di nuove soluzioni, in modo particolare nel settore dell’illuminazione e della sicurezza domestica. KL50 e KL60 sono le nuove lampadine smart, connesse al WiFi e controllabili tramite app o controllo vocale, grazie alla compatibilità con gli assistenti vocali Amazon Alexa e Google Assistant. KL430 è invece una striscia LED luminosa, caratterizzata da una costruzione flessibile, con una striscia adesiva il fissaggio. È invece pensata per la sicurezza della casa la videocamera da interno in 1080p FullHD KC115, dotata di modalità Pan and Tilt,  Motion Tracking per il rilevamento di movimenti e memorizzazione su una scheda SD o su cloud.

TP-Link ha anche lanciato TAPO, un sub brand di prodotti smart entry-level, che al momento comprende tre dispositivi dalle caratteristiche base: le videocamere C100 e C200 e una presa WLAN P100.

Maggiori informazioni sulla gamma TP-Link per la smart home sono disponibili a questo link.

Arlo, arriva il supporto per HomeKit

Arlo Technologies nel mese di agosto ha introdotto la compatibilità per la piattaforma smart home di Apple, HomeKit, per le telecamere Arlo Pro e Arlo Pro 2, che sono supportate dai principali modelli di Arlo base station, VMB4000 e VMB4500.

Grazie all’aggiunta di questa funzionalità, gli utenti dei sistemi di Cupertino potranno beneficiare dell’integrazione di Arlo Pro o Arlo Pro 2 all’interno dell’ecosistema di domotica HomeKit, utilizzando l’app Home di Apple e il controllo vocale Siri.

Maggiori informazioni su tale compatibilità e sulle soluzioni Arlo sono disponibili a questo link.

Eve Extend, mai più accessori fuori portata

Rimanendo in tema “piattaforma smart home di Apple”, HomeKit offre supporto nativo sia per la connettività Bluetooth che WiFi e i dispositivi compatibili, se sono abbinati a un hub domestico, possono anche essere automatizzati e controllati da remoto.

Eve Systems, azienda tedesca specialista “storica” di accessori per l’ecosistema Apple e produttrice dell’omonima gamma di device connessi per la smart home, propone una nuova soluzione tesa a risolvere un problema abbastanza comune. Negli appartamenti di una certa dimensione, se l’accessorio Eve è troppo distante dall'hub domestico, la connessione potrebbe non essere sufficiente e quindi il dispositivo potrebbe risultare controllabile solo in modo diretto, e non da remoto.

Eve Extend, come suggerisce il nome, funge da range extender Bluetooth per poter raggiungere tutti gli accessori della gamma Eve, anche quelli fuori dalla portata dell’hub.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di Eve Systems, a questo link.

Ezviz, visione notturna a colori

Uno dei settori principali del mercato della smart home è rappresentato dalla sicurezza domestica e dalla videosorveglianza. In ambito home security, Ezviz, in occasione di IFA 2019, ha lanciato due nuove soluzioni della propria gamma di videocamere: il modello C3W Color Night Vision, la prima camera del marchio dotata della funzionalità color night vision, e la C1C PIR, una videocamera compatta con sensore di movimento a infrarossi integrato.

smart home

La nuova C3W, aggiornamento della C3W Wi-Fi per esterno di Ezviz, offre immagini notturne a colori, grazie a due faretti incorporati, che funzionano anche da illuminazione esterna, e due luci infrarosse. Con la modalità night vision, i faretti della C3W si accendono automaticamente al rilevamento di movimenti al buio, consentendo la visualizzazione anche da remoto di immagini nitide e a colori. Il video è full-hd 1080p e la doppia antenna serve per una migliore connettività WiFi; inoltre, per l’uso in esterni c’è la protezione IP67.

Per quanto riguarda la videocamera C1C PIR, si tratta di una soluzione di sicurezza per interni, semplice e versatile. Grazie al sensore la videocamera avvisa gli utenti di eventuali movimenti, inoltre la funzione giorno/notte è alimentata da un filtro IR e la base magnetica facilita l’installazione.

Maggiori informazioni sulla gamma Ezviz per la smart home e la home security sono disponibili a questo link.

Smanos, nuovo sistema d’allarme per la smart home

Rimaniamo in tema home security con il marchio Smanos, di cui debutterà questo autunno il nuovo W600, che l’azienda definisce “WiFi & LTE Smart Home Alarm System”. Si tratta di un sistema d’allarme per la casa connessa dotato di una potente sirena e in grado di inviare notifiche push all’utente. In caso la rete WiFi vada giù, l’hub può sfruttare la connessione cellulare, se si utilizza una scheda SIM 4G/3G.

Il sistema supporta fino a 50 tag RFID per armare e disarmare l’allarme. Inoltre W600 funziona con una vasta gamma di sensori e accessori wireless Smanos, in modo da poter scalare il sistema in base alle proprie esigenze di sicurezza, oltre quella che è la dotazione di sensori e controlli inclusi nel pacchetto.

Maggiori informazioni sulle soluzioni Smanos sono disponibili a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here