Home Strumenti Eurocontrol Muac e Indra accelerano la digitalizzazione del cielo europeo

Eurocontrol Muac e Indra accelerano la digitalizzazione del cielo europeo

Eurocontrol Muac (Maastricht Upper Area Control Centre), in collaborazione con Indra – azienda specializzata nelle tecnologie ingegneristiche per i settori dell’aerospazio, della difesa e della mobilità –, ha messo in funzione un sistema avanzato che consente ai sistemi di controllo del traffico aereo di scambiare informazioni con il computer di bordo degli aeromobili in modo automatizzato.

Questo, per gestire il traffico aereo con livelli di efficienza, sicurezza e flessibilità superiori a quelli attuali, in quello che rappresenta un passo avanti decisivo nella digitalizzazione del cielo europeo.

Con l’introduzione del sistema ATN Automatic Dependent Surviellance Contract (ADS-C), Muac Eurocontrol e Indra aprono la strada alla progressiva diffusione di una nuova tecnologia che contribuirà a migliorare il traffico aereo in Europa e nel mondo.

Questo sistema – sottolinea Indra – consente al controllore di stabilire “contratti elettronici” con l’aeromobile e di ricevere informazioni su parametri chiave, come la rotta e l’altitudine, tra gli altri.

Lo scambio di dati avviene direttamente con l’aeromobile interessato, concordando le informazioni specifiche necessarie e la frequenza con cui riceverle, stabilendo così una comunicazione “silenziosa”, che riduce al minimo le comunicazioni vocali e velocizza la gestione del traffico, riducendo il carico di lavoro del controllore e del pilota.

I dati vengono trasmessi attraverso la nuova rete di telecomunicazioni aeronautiche (ATN), una sofisticata “autostrada” di informazioni globale che sta trasformando le comunicazioni terra-terra e terra-aria nel mondo dell’aviazione.

I vantaggi operativi del nuovo sistema implementato in collaborazione con Indra presso il centro di controllo Eurocontrol di Maastricht – afferma l’azienda – rappresentano un notevole balzo in avanti nella digitalizzazione della gestione del traffico aereo.

La maggiore qualità delle informazioni condivise tra gli aeromobili e il sistema di controllo del traffico aereo migliora notevolmente la prevedibilità dei voli, consentendo una pianificazione delle operazioni molto più accurata.

Inoltre, permette di verificare durante il volo che l’aereo stia seguendo la rotta pianificata, alleggerendo il carico di lavoro del controllore e aumentando così la sua capacità di gestire un maggior numero di voli. Migliora anche la capacità di individuare i conflitti a medio termine e di identificare prima i potenziali problemi.

Ottimizzando la salita e la discesa dell’aereo, il nuovo sistema aiuta anche a mantenere più a lungo i livelli di volo ottimali, contribuendo così a ridurre al minimo il consumo di carburante e le emissioni inquinanti.

Facilita poi l’introduzione di voli di traiettoria in cui gli aeromobili scelgono rotte ottimizzate, solitamente più brevi e dirette, e consente un uso più flessibile dello spazio aereo.

In termini di migliore interoperabilità con altri centri di controllo – sostiene Indra –, il sistema ADS-C contribuirà al miglioramento dell’algoritmo del Flight Arrival Management System (XMAN), che avrà un impatto diretto sul flusso del traffico e sulla puntualità dei voli in tutto il continente.

Per il direttore del Muac-Eurocontrol, John Santurbano: “L’ADS-C offre vantaggi sia ai controllori che agli operatori e, in ultima analisi, facilita una migliore gestione del traffico aereo, migliorando la sicurezza e l’efficienza dei voli e portando risparmi a tutti gli attori principali. Più aeromobili saranno dotati di sistemi ADS-C, maggiori saranno i benefici che vedremo, sia per gli aeromobili che a livello di rete, grazie alla maggiore prevedibilità.

Noi del Muac comprendiamo e confermiamo la necessità di un servizio ADS-C comune, dato che sempre più fornitori di servizi di navigazione aerea iniziano a implementare questa tecnologia. Tuttavia, per il momento, seguiremo un approccio incrementale come modo migliore per guidare il cambiamento. Questa implementazione rappresenta un importante passo avanti per le operazioni basate sui percorsi e un primo passo verso futuri miglioramenti degli strumenti esistenti, nonché un fattore abilitante per l’automazione, almeno nel prossimo decennio”.

Il Direttore ATM di Indra per l’Europa Centrale, Xosé Luis González Paz, ha dichiarato: “La collaborazione e il fermo impegno per l’innovazione sono la strada per migliorare la sostenibilità e garantire il futuro del settore della navigazione aerea in Europa e nel mondo. La digitalizzazione del cielo europeo ci pone all’avanguardia nel mondo e ci permette di guidare la trasformazione di un settore chiave che senza dubbio conoscerà un forte sviluppo nei prossimi anni.

In questo senso, il sistema ADS-C rappresenta un tassello fondamentale nella digitalizzazione del traffico aereo, che aumenta in modo significativo la capacità di gestire più traffico, rafforzando al contempo la sicurezza e mantenendo i massimi livelli di qualità del servizio. Siamo convinti che tutti questi miglioramenti saranno rapidamente sfruttati e che i centri di controllo del traffico aereo di tutto il mondo e le compagnie aeree aggiorneranno presto i loro sistemi”.

Leggi tutti i nostri articoli sulla digitalizzazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: il Bim nel cloud, aumentare la produttività

Per il ciclo di webinar proposti da Assobim: il Bim nel cloud, aumentare la produttività con la condivisione e il coordinamento dei dati

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php