Carlo Ratti porta a Milano Scribit, il robot che disegna sui muri

Carlo Ratti, l’architetto e ingegnere italiano che insegna al Mit di Boston, ha realizzato un robot collegato a Internet in grado di disegnare e cancellare immagini su qualsiasi superficie.

Il piccolo robot Scribit consente agli utenti di personalizzare le pareti con opere d'arte digitali. Sarà presentato alla settimana del design milanese di quest'anno, dal 16 al 25 aprile.

Il dispositivo può essere installato in pochi minuti e utilizza motori integrati per spostare, disegnare, cancellare e ridisegnare nuovi contenuti per un numero illimitato di volte.

Gli utenti possono creare contenuti nuovi di zecca o caricare un file esistente da Internet, che sarà poi disegnato autonomamente da Scribit. Il robot è in grado di disegnare su qualsiasi superficie della parete, comprese lavagne bianche, vetro e intonaco.

Come utilizzare il robot di Carlo Ratti

Così un ristorante può pubblicare il menu del giorno sulla sua parete, una società finanziaria può pubblicare aggiornamenti di borsa nella sua lobby, o qualcuno che ama l'arte può proiettare un Van Gogh - o i propri disegni - sulla parete della loro camera da letto.

Il dispositivo digitale creato da Carlo Ratti funziona su un piano a due assi, spostando su e giù due cavi che pendono da una parete verticale. Dopo essersi spostato nel punto desiderato, Scribit utilizza dei marker per riprodurre il contenuto dettato dall'utente.

Questi segni possono poi essere invertiti dal processo di cancellazione di Scribit, che funziona in modo simile. Una volta che l'utente ha dato il relativo input, Scribit sa dove è stato disegnato il contenuto precedente e seguirà la sua forma fino a quando l'immagine non sarà completamente cancellata.

Il robot è inoltre in grado di riprodurre qualsiasi tipo di dato in tempo reale, compresi appunti, messaggi, immagini e grafici. Una volta che l'utente invia le informazioni digitali al dispositivo, il plotter le riproduce istantaneamente.

Secondo Ratti, Scribit offrirà inoltre agli utenti l'accesso a una vasta gamma di contenuti digitali attraverso una serie di app, in cui imprese e istituzioni potranno sviluppare e caricare qualsiasi tipo di contenuto.

Mentre Scribit è dotato di propri marcatori a inchiostro "reversibili" brevettati in rosso, blu, giallo e nero che non lasciano traccia, può anche montare qualsiasi normale marcatore non cancellabile.

Scribit sarà in mostra nell'ambito dell'installazione di Carlo Ratti durante la settimana milanese del design, intitolata Living Nature, in Piazza del Duomo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here