Home BIM StreamBim: le costruzioni vanno capite in digitale

StreamBim: le costruzioni vanno capite in digitale

Sviluppato dalla società norvegese Rendra SA (parte di JDM Technology Group), e distribuito in esclusiva in Italia da Harpaceas, StreamBim è il software per la construction phase e il facility management che permette la collaborazione e la diffusione delle informazioni sul campo, accedendo facilmente ai file di progetto, alle planimetrie e ai modelli da pc o da smartphone e tablet.

La digitalizzazione delle costruzioni è favorita dall’adozione di uno strumento openBim come StreamBim, che diventa fondamentale per soddisfare le diverse esigenze dell’industria delle costruzioni e per aumentare la collaborazione e il coordinamento tra le varie discipline.

Indirizzato ai responsabili della commessa in fase di costruzione (direzione lavori, imprese e committenti) e ai facility manager, StreamBim può essere utilizzato per tutti i tipi di progetto, indipendentemente dalle dimensioni e dalla complessità.

StreamBim porta il Bim in cantiere

Ole Kristian Kvarsvik, Managing Director di Rendra AS, defnisce StreamBim “la piattaforma Bim più intuitiva e facile da usare al mondo: un pc, un tablet o uno smartphone è tutto ciò che serve per iniziare. Il Bim è in tasca e può essere utilizzato ovunque, soprattutto in cantiere. StreamBim condivide documenti e modelli del progetto originale, in tempo reale. Questo significa che si può lavorare sempre con la revisione più recente del progetto”.

La collaborazione e la comunicazione interdisciplinare sono al centro di StreamBim, che semplifica la navigazione all’interno del modello.

Nel flusso di lavoro tradizionale, ai costruttori venivano consegnati i disegni dei progettisti, arricchiti con descrizioni, misure, simboli e note di dettaglio. Con StreamBim, i costruttori possono estrarre tutti i dati di cui hanno bisogno per il loro lavoro direttamente dal modello, che è sempre aggiornato.

La comunicazione tra le parti interessate è semplice ed efficace grazie a StreamBIM. Il modello Bim diventa una bacheca tridimensionale, in quanto gli interessati possono comunicare direttamente nella sezione dell’opera che riguarda le loro attività di competenza.

Un’altra funzionalità degna di nota consiste nel facile accesso alla documentazione durante la fase di costruzione.

Questa capacità di documentare il lavoro sul posto e direttamente nel modello si aggiunge a una drastica riduzione del tempo impiegato per compilare moduli e checklist.

Per Luca Ferrari, Direttore Generale di Harpaceas, “con StreamBim, integriamo nel portfolio prodotti una tecnologia innovativa, intuitiva e facilmente accessibile che offrirà notevoli possibilità di miglioramento per i processi di costruzione. Lavoriamo ogni giorno per proporre al mercato soluzioni digitali openBim in grado di soddisfare le esigenze di tutti gli operatori della filiera delle costruzioni”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Il Bim e l’interazione con i nuovi device per l’acquisizione dati

L’integrazione fra il Bim e avanzate tecnologie di rilievo ed elaborazione dei dati come il laser scanning, a terra e tramite droni, e i software di gestione ed elaborazione

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php