Home Aziende Digitalizzare i progetti e innovare la filiera: Assobim a Digital&BIM

Digitalizzare i progetti e innovare la filiera: Assobim a Digital&BIM

In occasione di Digital&BIM Italia 2019, l’evento italiano di riferimento per il Bim e la trasformazione del settore delle costruzioni attraverso la digitalizzazione che si terrà a Bologna Fiere il 21 e 22 novembre 2019, Assobim sarà presente con uno stand e con l’Arena Assobim – Think Bim (Padiglione 21 Stand C13) che ospiterà un ricchissimo panel di interventi.

In quanto associazione creata per riunire le realtà della filiera delle costruzioni – dalle software house alle aziende fornitrici di servizi Bim, dai grandi contractor alle società di engineering, passando per i produttori di materiali e componenti, Assobim partecipa a Digital&BIM Italia con lo scopo di rappresentare la filiera, di fornire una panoramica sullo stato dell’arte del Bim in Italia e di sostenere lo sviluppo di questo innovativo approccio alla progettazione, costruzione e manutenzione del costruito.

La partecipazione alla fiera felsinea si inserisce nel progetto Think Bim, nato con il supporto di 01building per comunicare e divulgare i temi del Building Information Modeling verso tutti gli attori della filiera delle costruzioni.

Un percorso che ha lo scopo di fornire agli operatori del settore informazioni utili alla definizione di linee guida e best practice.

Nell’Arena Assobim – Think Bim si susseguiranno gli interventi di soci Assobim, differenziati per argomento e target.

Gli speech hanno lo scopo di fornire ai professionisti, alle imprese, ai produttori di materiali e componenti e ai committenti pubblici e privati, esempi, proposte e nuove forme di approccio alla tematica Bim che sta cambiando il modo di lavorare di questo settore industriale.

Giovedì 21 novembre si comincia guardando al Bim come nuovo paradigma dei processi e dei flussi di lavoro.

Si parlerà di interoperabilità, certificazioni, figure professionali, controllo qualità dei modelli BIM, gestione energetica degli edifici.

La mattinata terminerà con un approfondimento sul Bim per la progettazione architettonica e con la presentazione di case history di successo.

Nel pomeriggio, gli interventi saranno dedicati al Bim per la progettazione strutturale, per il progetto impiantistico e per i produttori di materiali e componenti.

Venerdì 22 novembre dalla teoria si passa alla pratica con una prima sessione mattutina dedicata a un esempio concreto di progettazione Bim integrata e di interoperabilità.

Si proseguirà parlando del Bim per la progettazione infrastrutturale e dei vantaggi di questa tecnologia applicata al Facility Management e alla gestione del “costruito”.

Le sessioni pomeridiane saranno dedicate a due temi di grande importanza: il rapporto tra Bim committenza e tra Bim e imprese di costruzione.

L’Arena Assobim accoglierà tutte le categorie che costituiscono la filiera (committenti, progettisti, imprese di costruzioni, aziende produttrici di materiali, sistemi e servizi, gestori e manutentori immobiliari) dando la giusta visibilità a un approccio metodologico, ma anche culturale, destinato a rivoluzionare l’edilizia.

L’obiettivo di Assobim, in linea con quello della manifestazione bolognese, è aiutare il settore a esplorare il suo potenziale e capire come meglio adottare la metodologia Bim e implementare nuove tecnologie, strumenti e processi per migliorare la redditività e l’efficienza e creare un’industria delle costruzioni più smart, collaborative, efficiente e sostenibile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Tutorial: il Bim per la progettazione architettonica

Un video tutorial di 15 minuti per conoscere gli elementi di base che regolano l'utilizzo della metodologia Bim nella progettazione architettonica

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php