SAIE Bari, Anafyo punta su qualità ed efficienza della progettazione

Immagine gentilmente concessa da Anafyo Sagl

Anafyo, società di consulenza elvetica focalizzata nel settore AEC (architettura, edilizia, costruzioni), partecipa a SAIE Bari, dal 24 al 26 ottobre presso la Nuova Fiera del Levante di Bari, con due seminari: “Università degli Studi della Basilicata: creazione di un sistema informativo di supporto alla gestione del patrimonio”e “Bim per le stazioni appaltanti”.

Il 24 ottobre sarà presentato pubblicamente per la prima volta il progetto dell’Università della Basilicata (01building ne aveva dato un'anticipazione), sviluppato da Anafyo in qualità di technical partner con NKE Autodesk Platinum Partner, che costituisce un caso esemplare di soggetto pubblico che recupera efficienza amministrativa basandosi su metodologia Bim.

Nello specifico il D. Lgs.18/12 ha previsto l’introduzione di un sistema di contabilità economico-patrimoniale e analitica, del bilancio unico e del bilancio consolidato nelle università.

L’adozione della contabilità economico patrimoniale impone la definizione del primo stato patrimoniale iniziale che, nel rispetto dei principi e dei criteri definiti dal Decreto ministeriale n.19 del 14 gennaio 2014, dovrà fotografare il patrimonio mobiliare e immobiliare delle Università. In linea con le normative vigenti è stato implementato un sistema informativo integrato per la gestione e la rendicontazione del patrimonio mobiliare e immobiliare.

L’Università riuscirà a trarne il massimo beneficio in termini di efficienza, produttività e rispondere in modo sempre più efficace alle esigenze di rendicontazione richieste dalle normative pubbliche” ha detto Edoardo Accettulli, Direttore Generale di Anafyo Sagl.

Il 25 ottobre si terrà il seminario “Bim per le stazioni appaltanti”, nel quale Anafyo affronterà il tema dell’introduzione della metodologia Bim nella Pubblica Amministrazione visto non come ulteriore onere ma come strumento di controllo del processo, aumento dei livelli di qualità delle opere realizzate e significativa riduzione di tempi e costi.

“Illustreremo quelli che nel nostro modo di operare rappresentano gli elementi base indispensabili per pianificare l’implementazione della metodologia BIM in azienda, le normative, oltre agli standard di riferimento e classificazione.” – Ha dichiarato Edoardo Accettulli, Direttore Generale Anafyo Sagl. - “Faremo inoltre una analisi obiettiva di oneri, vantaggi e tempi di implementazione del BIM, presentando anche una serie di casi utente frutto della nostra esperienza sviluppata in Svizzera, Italia e paesi extra europei”.

Il programma dei seminari Anafyo

Giovedì 24 Ottobre, ore 14.00: “Università degli Studi della Basilicata: creazione di un sistema informativo di supporto alla gestione del patrimonio”.

Ore 14.00 – il Bando e l’organizzazione delle attività

arch. Edoardo Accettulli – Direttore Generale Anafyo

Ore 14.30 – Presentazione del progetto

ing. Pierluigi Labella - Dirigente Area Servizi Tecnici e Gestione del Patrimonio

Ore 15.00 – Preparazione modelli, inserimento dati e avviamento

ing. Vittorio Mottola - Technical Account Manager Anafyo

Ore 15.30 – Le soluzioni per il BIM

arch. Andrea Torre - AEC Manager NKE

Ore 15.45 – Tavola rotonda

Venerdì 25 ottobre, ore 10.30: Bim per le stazioni appaltanti

Ore 10.30 – Oneri e vantaggi della metodologia Bim

arch. Edoardo Accettulli – Direttore Generale Anafyo

Ore 11.00 – Il quadro normativo di riferimento

ing. Mauro De Luca Picione – Docente di “Organizzazione del Cantiere”

Università della Basilicata

Ore 11.30 – il Bim negli appalti pubblici, casi reali

ing. Vittorio Mottola - Technical Account Manager Anafyo

Ore 12.15 – Le soluzioni per il Bim

arch. Andrea Torre - AEC Manager NKE

Ore 12.30 – Tavola rotonda, domande e risposte

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here