Home Costruzioni Smart building: la tecnologia accresce il confort e gli utili

Smart building: la tecnologia accresce il confort e gli utili

Il report Smart Buildings Market by Technology (AI, IoT, Indoor Wireless), Infrastructure, Solutions (AssetTracking, Data Analytics, IWMS) e Regions 2020 – 2025 di  ResearchAndMarkets.com valuta il mercato degli edifici intelligenti, inclusi tecnologie, attori e soluzioni.
Il rapporto analizza le sfide e le opportunità degli smart buildings, valuta il potenziale di mercato e fornisce il dimensionamento del mercato degli edifici intelligenti, a livello globale e regionale, e per segmento di mercato per il 2020 – 2025. Inoltre, il report include un’analisi delle tecnologie che supportano l’automazione degli edifici intelligenti, IWMS e applicazioni e servizi per la rete di lavoro intelligente. Le aree di integrazione della tecnologia degli edifici intelligenti affrontate all’interno del report includono il 5G, l’intelligenza artificiale, l’analytics e l’edge computing.

Le aziende leader nel settore immobiliare commerciale stanno realizzando vantaggi tangibili sfruttando soluzioni di mercato di edifici intelligenti, in quanto i proprietari sono in grado di chiedere affitti più elevati per gli edifici intelligenti abilitati alla tecnologia. Di conseguenza, oltre il 75% delle nuove costruzioni coinvolgerà almeno un aspetto delle tecnologie legate al mercato dell’IoT e/o degli edifici intelligenti correlati nel corso dei prossimi cinque anni. Tuttavia, è importante notare che circa l’85% degli edifici legacy nelle economie sviluppate presentano problemi che richiederanno un sostanziale ammodernamento.Questa statistica migliorerà nel medio periodo, ma rimane una delle principali cause drenanti di capitali per il mercato degli edifici intelligenti.

Il contesto economico dei prossimi cinque anni sarà caratterizzato da fenomeni come la deflazione delle attività e l’inflazione delle materie prime, che metteranno un alto grado di enfasi sulla massimizzazione del valore di ammortamento delle attività, riducendo al contempo il costo degli input alla produzione, alla fornitura di servizi e alla riduzione delle materie prime nel suo complesso. In altre parole, i valori delle attività aziendali scenderanno mentre i costi operativi di input per i materiali e l’energia saliranno.

Si stima che l’urbanizzazione farà sì che fino al 47% delle risorse globali venga consumata dagli edifici residenziali e commerciali entro il 2027. Di questa quantità, oltre il 65% dell’energia globale (per lo più elettricità, ma anche gas naturale e olio combustibile) sarà utilizzata da imprese e impianti industriali insieme a oltre il 30% dell’acqua globale consumata complessivamente. Ciò comporterà un notevole drenaggio delle risorse sempre più costose e scarse, nonché dei profitti delle società.

Poiché il monitoraggio degli asset sta diventando sempre più un aspetto importante delle operazioni aziendali e industriali complessive, il mercato degli smart buildings è visto come il punto focale per una varietà di governance dell’infrastruttura di capitale aziendale, tra cui monitoraggio, tracciabilità e responsabilità per l’affidamento di assistenza, utilizzo e prestazioni. Di conseguenza, vi è un’opportunità per i mercati emergenti per l’integrazione di soluzioni di asset tracking con IWMS e altri sistemi correlati agli edifici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Tutorial: come funziona il BEP, Bim Execution Plan

Il BEP, BIM Execution Plan, è uno dei più importanti documenti correlati alla metodologia Bim

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php