I contenuti della Conferenza Internazionale di Digital&Bim

conferenza internazionale

Come abbiamo anticipato con una presentazione redatta dal Responsabile Scientifico Angelo Luigi Camillo Ciribini, ritorna la Conferenza Internazionale di DIGITAL&BIM Italia, un appuntamento pensato per esplorare le potenzialità e i rischi connessi alla transizione digitale nel settore dell’edilizia.

La conferenza è articolata in quattro sessioni.

Sarà un’importante occasione di confronto tra ospiti internazionali ed esperti del settore per valutare lo “stato dell’arte” della digitalizzazione nel comparto edile.

Open BIM, modeling the future!”, la prima sessione mattutina della Conferenza Internazionale, a cura di BuildingSmart Italia, sarà dedicata ai rischi e ai benefici dell’implementazione delle nuove metodologie di produzione e scambio di informazioni tra i professionisti che intervengono nella progettazione, realizzazione, gestione, manutenzione e smaltimento di un’opera.

Piattaforme Digitali, Common Data Environment, Digital Twin: Potenzialità e Rischi per il Settore dell’Ambiente Costruito saranno, invece, i principali focus delle due sessioni centrali della Conferenza Internazionale, entrambe a cura dell’Università di Brescia.

Il cuore della nuova edizione sarà, infatti, riservato alle potenzialità delle piattaforme digitali per la Pubblica Amministrazione e per gli operatori del settore e vedrà il coinvolgimento di ospiti internazionali, tech company e technology sponsor di DIGITAL&BIM.

L’obiettivo principale è di sensibilizzare sul tema della trasformazione digitale l’intero “sistema”, non solo gli attori direttamente coinvolti, mettendo bene in chiaro la posta in gioco e senza cadere in semplificazioni pericolose.

Una trasformazione che porta con sé incredibili opportunità di crescita ma che nasconde anche dei rischi che gli operatori hanno il dovere di conoscere.

A discutere di questi temi in occasione saranno, tra gli altri, esperti internazionali come Alain Waha, Global Lead for BIM|Digital at Buro Happold, Paul Surin, Global Lead Built Environment | BIM - Associate Partner at IBM, Nicola Colella, Construction Services Lead Italy at AECOM, Prof. Dr.-Ing. Markus König, Ruhr-Universität Bochum e Volker Krieger, BIM Implementation, Lab Planning, MENA Projects @ Fact GmbH and BW-Engineers.

Con l’obiettivo di dar voce ai giovani talenti italiani, veri protagonisti della trasformazione digitale in atto nel settore dell’ambiente costruito, DIGITAL&BIM dedica l’ultima sessione della Conferenza Internazionale ad alcuni giovani progettisti italiani che lavorano in UK e che, per la prima volta in Italia a DIGITAL&BIM, potranno condividere la propria esperienza con i colleghi italiani, in un talk su standardizzazione, progettazione parametrica, gestione delle informazioni, manutenzione delle infrastrutture e paesaggistica.

A cura del gruppo Italians in Digital Transformation UK (IDTUk), l’incontro permetterà un confronto sui due Paesi, sulla digitalizzazione del settore edilizio e sulla centralità del dato per ottimizzare la produttività di ciascun attore della filiera inclusi gli studi di progettazione, imprese di costruzioni e stazioni appaltanti.

La conferenza sarà anche un’occasione per analizzare i trend della digitalizzazione, come la creazione di nuovi spazi di interazione e interconnessione, i luoghi pubblici della smart city e della smart land.

Un’evoluzione che investe sia gli spazi aperti sia gli ambienti confinati e che valorizza l’ambiente come “social medium” in cui l’attenzione si è spostato sempre più verso la centralità della persona e dei servizi individualizzati.

Digitalizzazione e innovazione per l’ambiente costruito saranno protagoniste assolute di tutta lanuova edizione di DIGITAL&BIM Italia, appuntamento organizzato da Senaf in programma il 21 e 22 novembre presso il quartiere fieristico di Bologna.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here