<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Smart city Cyclomedia e il Comune di Milano mappano l’area urbana

Cyclomedia e il Comune di Milano mappano l’area urbana

Cyclomedia, società specializzata nella digitalizzazione degli spazi esterni, ha acquisito su richiesta del Comune di Milano una dettagliata e precisa fotografia dei circa 2500 km che compongono l’area urbana del capoluogo lombardo.

I dati, raccolti ed elaborati grazie alle tecnologie proprietarie di Cyclomedia basate su avanzati algoritmi di intelligenza artificiale, saranno utili per procedere alla creazione, alla verifica e all’aggiornamento di 22 geodatabase che compongono il patrimonio informativo del Comune, e verranno messi a disposizione dell’amministrazione locale per efficientare la gestione, implementare l’urbanistica intelligente e valorizzare gli spazi pubblici.

Venticinque sono i giorni che Cyclomedia ha impiegato per mappare ogni singola strada di Milano. Tre i veicoli dotati di telecamera che hanno percorso le vie di ogni quartiere, inclusi Citylife e l’area Expo mai prima d’ora inclusi nelle rilevazioni. Milioni le immagini a 360° raccolte attraverso quelli che l’azienda definisce “i sensori di mobile mapping più accurati al mondo”.

L’obiettivo del progetto è quello di integrare e aggiornare le banche dati territoriali del Comune di Milano, con dati innovativi, per migliorare il rapporto tra l’amministrazione locale e i cittadini. Attraverso questo meticoloso mapping, è stato infatti possibile creare un vero e proprio Digital Twin (o gemello digitale) della città che ne evidenzia in modo chiaro – tra le altre cose – la segnaletica stradale verticale e orizzontale, i semafori, le barriere, i pali della luce e reggifilo, i passi carrai e gli impianti di pubblica affissione, oltre che le dimensioni dei varchi di ponti e tunnel, targhe viarie e commemorative, numero e dimensione delle vetrine commerciali, rampe per disabili, orologi pubblici, binari delle linee tramviarie e tanto altro ancora.

Milano Cyclomedia

Lo scopo di questo ambizioso progetto di rilevazione ed elaborazione dei dati è dotare il Comune di Milano di informazioni dettagliate sul tessuto cittadino, utili ad affrontare le sfide contemporanee di gestione dello spazio pubblico.

Il primo passo per diventare a tutti gli effetti una smart city, spiega Cyclomedia, è dotarsi di una corretta panoramica dell’esistente arricchita dai dati, approfondimenti che possono essere utilizzati per migliorare la gestione della municipalità a beneficio di tutti i cittadini, sempre in ottica di sostenibilità economica e sociale.

Un Digital Twin consente di navigare in modo immersivo il territorio per ispezionarne e valutarne i singoli luoghi senza la necessità di effettuare ispezioni in campo e di identificare automaticamente tutti i beni presenti nello spazio pubblico, in modo da intervenire tempestivamente con eventuali processi di manutenzione.

Layla Pavone, coordinatrice del Board per l’Innovazione Tecnologica e Trasformazione Digitale del Comune di Milano, ha dichiarato: “Questo progetto dimostra come l’innovazione digitale e la tecnologia avanzata possano guidare trasformazioni decisive, oltre che affascinanti, per una migliore governance delle città. Grazie a questa vasta campagna di rilievi, che per la prima volta si è spinta oltre i confini di Milano città, l’Amministrazione si dota di un patrimonio informativo straordinario che verrà messo a disposizione dei comuni della Città Metropolitana e che potrà evolversi fino a diventare un vero e proprio ‘gemello digitale’. Un progresso tecnologico con enormi potenzialità sui servizi offerti alle cittadine e ai cittadini, in termini di sostenibilità, efficientamento e sicurezza.” 

Filippo Troiani, Sales & Business Development Manager Italy di Cyclomedia, ha commentato: “Siamo orgogliosi di mettere le nostre tecnologie di mapping al servizio di un Partner e di un progetto così importanti. Nello scenario di cambiamento nel quale ci muoviamo, diventerà sempre più importante intercettare tempestivamente le tendenze e le prospettive che avranno impatti significativi sulle città: l’aumento della popolazione, la crescente domanda di mobilità sostenibile, i cambiamenti climatici, la maggiore necessità di gestire la pianificazione urbana e la sicurezza sono solo alcuni dei fattori da prendere accuratamente in considerazione per i prossimi anni. Per questo siamo convinti che solo tramite la raccolta meticolosa e l’aggiornamento costante dei dati, le Pubbliche Amministrazioni potranno prendere decisioni più consapevoli e prepararsi adeguatamente per il futuro. La missione di Cyclomedia è proprio questa: fornire dati utili per costruire un domani migliore”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: BIM, dal progetto al computo

Il ciclo di webinar proposti da Assobim prosegue, con una puntata sui computi dinamici e diretti all’interno di un software BIM

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php