Home Smart home IoT: ApiFire abilita l’automazione dello smart heating

IoT: ApiFire abilita l’automazione dello smart heating

ApiFire è una soluzione IoT che ha l’obiettivo di rivoluzionare la filiera dello smart heating, trasformando radicalmente l’ecosistema della stufa a pellet.

A sviluppare la soluzione è M31, realtà veneta con sede a Padova che da più di un decennio si occupa di sviluppare tecnologie che combinano connettività e sistemi di controllo.

Con ApiFire, M31 intende porsi come partner strategico per i produttori, proponendo un sistema che integra soluzioni capaci di favorire lo sviluppo digitale e intelligente dell’intero settore.

ApiFire è progettato per rendere più semplici e connesse le molteplici attività quotidiane legate a uno dei più diffusi metodi di riscaldamento: la stufa a pellet.

Grazie alla scheda elettronica inserita all’interno del corpo della stufa, ApiFire permette un miglioramento delle prestazioni e abilita il controllo da remoto, a diversi livelli, da parte di tutti gli attori coinvolti nella filiera: produttori, CAT e utenti finali.

ApiFire si compone di una scheda elettronica e quattro soluzioni digitali (app e piattaforme web), il tutto pensato per facilitare l’esperienza degli attori coinvolti nel ciclo di vita di una stufa a pellet, intervenire su di essa, conoscerne lo stato in tempo reale ed eventuali malfunzionamenti.

Attraverso una piattaforma web in cloud per i produttori, garantisce infatti il monitoraggio remoto delle stufe, la gestione dei CAT (Centri di Assistenza Tecnica) e degli interventi di assistenza.

I CAT, a loro volta, vengono forniti di una piattaforma appositamente sviluppata, che rende più fluida la gestione degli interventi di assistenza e la reportistica.

Due app per smartphone completano il sistema integrato di questa soluzione IoT: una pensata per facilitare il supporto dei tecnici e una seconda rivolta ai clienti.

IoT per la filiera delle stufe a pellet

La prima app mobile, quella pensata per gli installatori e i manutentori, facilita gli interventi di diagnostica e la comunicazione diretta con il cliente finale.

La seconda, pensata per l’utente finale, trasforma lo smartphone in un vero e proprio telecomando, rendendo possibile il controllo delle impostazioni in un’ottica di domotizzazione e, in caso di necessità, la richiesta di assistenza.

ApiFire quindi è un sistema completo capace di rendere più lineare, semplice ed efficace la comunicazione, la gestione e la manutenzione della stufa a pellet, all’interno di tutta la filiera.

IoT ApiFire

Alla base dell’innovativa soluzione IoT ApiFire c’è la scheda elettronica, che abilita l’accesso sicuro da remoto per la diagnostica, gli aggiornamenti firmware, l’invio delle informazioni di stato in cloud tramite Wi-Fi e l’accesso alle impostazioni delle stufe tramite smartphone con la tecnologia Bluetooth Low Energy.

La scheda elettronica è disponibile in tre differenti versioni. Tutte e tre le schede dispongono di comunicazione Wi-Fi e BLE, bus display, memoria flash 4 MB e processore ARM.

La piattaforma web in cloud è lo strumento con il quale i produttori possono riprendere il controllo dell’intero ciclo di vita delle stufe a pellet, accedere a dati e statistiche di funzionamento e quindi migliorare l’esperienza degli utenti finali.

I diversi attori della filiera della stufa, prima dell’avvento di ApiFire, apparivano infatti spesso come satelliti, in un panorama frammentario, sostiene M31.

Generalmente il produttore proponeva le stufe attraverso rivenditori autonomi, l’assistenza al cliente finale veniva svolta da operatori indipendenti autorizzati dal produttore, piccole società presenti sul territorio che offrono il supporto dei propri tecnici specializzati.

Fino ad ora però – secondo M31 –, non vi era una vera comunicazione e gestione sistematizzata tra produttore e CAT.

ApiFire per i produttori

Questa soluzione IoT è ideata per consentire ai produttori di dialogare con i centri di assistenza e diventare protagonisti nella gestione di eventuali malfunzionamenti e dell’organizzazione della manutenzione ricorrente delle stufe.

Le analytics rese disponibili da ApiFire permettono al produttore di visualizzare i dati aggregati dell’intero parco stufe e quelli relativi a ogni singola unità. Inoltre, la piattaforma garantisce l’impostazione di notifiche di allarme al verificarsi di specifici eventi personalizzabili.

Tra i dati a cui ApiFire permette di accedere: numero di stufe installate, numero di stufe connesse e localizzazione delle stesse, ore di funzionamento, stufe in blocco, temperature fumi, livelli potenza, stati di allarme e avvertimenti, distribuzione dei firmware e versione di firmware, consumi del pellet, richieste di interventi e performance degli interventi.

Tramite la piattaforma è possibile rilasciare e ritirare singole versioni del firmware per modello di scheda o stufa, accedere ai log delle stufe, conoscere le impostazioni di configurazione, gli stati di funzionamento, lo storico del supporto e dell’assistenza tecnica e la localizzazione.

Da remoto, i produttori hanno infine la possibilità di effettuare, previa autorizzazione dei clienti finali, il reset della stufa per ripristinare i dati di fabbrica. Uno strumento che consente ai produttori di conoscere le performance dei prodotti e portare allo sviluppo di nuove generazioni di stufe a pellet, sempre più performanti ed ecologiche.

ApiFire permette di visualizzare le richieste di assistenza, monitorare lo stato di avanzamento da parte dei tecnici autorizzati, la velocità di chiusura del ticket e la soddisfazione dei clienti finali a completamento degli interventi.

Centri di assistenza e utenti finali

Attraverso una piattaforma appositamente progettata per i CAT, i centri d’assistenza possono invece gestire le richieste, le notifiche di presa in carico o di rifiuto da parte dei propri tecnici autorizzati, programmare manualmente gli interventi e visualizzare le performance degli interventi stessi.

IoT ApiFire

L’app mobile per i tecnici e gli installatori permette di gestire la messa in funzione delle stufe, le diagnostiche, e le richieste di intervento. Attraverso l’app, è infatti possibile impostare e modificare i parametri delle stufe, effettuare i test a freddo e installare ogni aggiornamento del firmware.

Gli interventi programmati sono sempre disponibili e accessibili all’interno del calendario, gli eventi inoltre sono sempre collegati ai rispettivi ticket, in modo da consentire ai tecnici di potere recuperare rapidamente le informazioni necessarie per eseguire l’intervento, anche in mobilità.

Per ogni ticket ricevuto, l’applicazione permette di richiedere l’accesso remoto alle stufe, l’acquisizione dei dati di funzionamento ed eventuali stati del sistema.

Questo, a vantaggio di tecnici installatori e manutentori, perché rende più smart ogni processo, ma soprattutto con beneficio dei clienti finali, che possono in questo modo ricevere un servizio sempre più efficiente e puntuale.

La gestione della stufa da parte del cliente finale passa attraverso l’app mobile, capace di controllare una o più stufe e impostare la programmazione settimanale, anche per la singola zona dell’ambiente riscaldato.

L’app si trasforma in un vero e proprio telecomando, portando con sé vantaggi in termini di comfort e praticità.

Permette, in più, l’integrazione con i principali smart speaker, per spazi sempre più domotici confortevoli e sicuri.

In caso di necessità l’utente può anche richiedere supporto e interventi tecnici, gestire le interazioni con i tecnici autorizzati, approvare e rifiutare le richieste di accesso remoto alle stufe e valutare l’esperienza di assistenza, il tutto comodamente tramite app.

Leggi tutti i nostri articoli sull’IoT

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

assobim bimvideo

Il BIM e Digital Twin: dal cantiere alla gestione dell’asset

Nel webinar proposto da Assobim saranno trattati due casi applicativi di utilizzo dei Digital Twin in BIM nel ciclo di vita dei fabbricati in particolare nella fase della Costruzione e Gestione degli asset.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php