Home Strumenti LG Solar, il futuro è nei moduli NeON 2 Bifacial

LG Solar, il futuro è nei moduli NeON 2 Bifacial

Inserendo all’interno della propria gamma di proposte per il settore fotovoltaico i moduli Bifacciali ad altissime prestazioni della serie NeON 2 Bifacial, la divisione Solar di LG ha aperto nuove opportunità in termini di applicazioni possibili.

La gamma di applicazioni con i classici moduli fotovoltaici disponibili sul mercato è infatti molto più limitata. Con i nuovi moduli NeON 2 Bifacial è quindi possibile ottenere un importante aumento delle prestazioni nominali ed allo stesso tempo risolvere il problema dell’integrazione architettonica.

Il modulo LG NeON 2 BiFacial, infatti, grazie al funzionamento bifacciale è il prodotto ideale per pensiline fotovoltaiche, frangisole, impianti a parete o tetti piano riflettenti. È progettato per utilizzare entrambe le superfici di un modulo FV per assorbire più luce e generare più energia. Grazie alle 72 celle monocristalline ad alta efficienza raggiunge una potenza di 415 Watt di picco (Wp). L’uso di celle bifacciali e di un backsheet trasparente consente di utilizzare sia la luce incidente sul lato anteriore che sul lato posteriore e aumenta il rendimento fino al 30% rispetto ad un modulo tradizionale a parità di potenza nominale. I moduli LG offrono 25 anni di garanzia lineare sulle prestazioni e 25 anni di garanzia sul prodotto oltre che un’estensione di garanzia sulla potenza. Dopo 25 anni LG garantisce il 90,8% della potenza originaria del modulo.

Inoltre, con i moduli bifacciali è possibile, già in fase di progettazione, stimare l’aumento di resa che si riesce a raggiungere grazie alla parte posteriore. Questa valutazione è disponibile per tutti gli addetti ai lavori del settore fotovoltaico e può essere gestita in maniera semplice e gratuita grazie ad INSUN, il nuovo software di progettazione fotovoltaico in 3D che integra anche la possibilità di effettuare simulazioni con i moduli bifacciali.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Il Bim e l’interazione con i nuovi device per l’acquisizione dati

L’integrazione fra il Bim e avanzate tecnologie di rilievo ed elaborazione dei dati come il laser scanning, a terra e tramite droni, e i software di gestione ed elaborazione

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php