<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home BIM Il Bim client-driven, ottimizzare obiettivi e risultati del progetto

Il Bim client-driven, ottimizzare obiettivi e risultati del progetto

Spiega Assobim: mentre la consapevolezza dei vantaggi offerti dalla metodologia Bim si fa sempre più strada tra i soggetti coinvolti nel processo progettuale e costruttivo, l’adozione di questa metodologia viene ancora non di rado percepita dai committenti come un puro costo.

Per questo motivo, pur considerando le oggettive difficoltà incontrate dagli operatori nel trasferire la percezione di tali vantaggi ai clienti, il loro coinvolgimento rappresenta oggi uno dei cardini per una maggiore diffusione del Building Information Modeling, coinvolgimento possibile solo facendone i protagonisti di un processo che deve innanzitutto definirne gli obiettivi operativi, strategici e commerciali.

Assobim
Un dettagliato audit sia della struttura di progettazione sia delle esigenze del cliente consente di restringere il campo degli obiettivi di progetto agli aspetti realmente strategici.

Il Bim non consiste infatti solo nel realizzare un processo di progettazione e costruzione più fluido e collaborativo, ma anche nel generare valore durante l’intero ciclo di vita dell’edificio, ad esempio riducendone i costi di gestione, l’impatto ambientale e ottimizzandone le funzionalità.

Se gli operatori del settore sono perfettamente consapevoli di ciò che può fare il Bim, in altre parole, non lo sono altrettanto quando il fuoco si sposta verso le aspettative del cliente e gli aspetti che per quest’ultimo sono in grado di generare valore.

Assobim
Una maggiore partecipazione del committente è fondamentale per il superamento di una logica di progetto guidata da obiettivi generici.

In questa ottica, quindi, la priorità è individuarne i contorni e i contenuti, perché solo da questa definizione può scaturire un progetto non solo ottimizzato nel suo sviluppo ma anche nei suoi obiettivi e risultati.

Il primo step di questa evoluzione passa dunque da un dettagliato audit sia della struttura di progettazione sia delle esigenze del committente, in modo da via via restringere il campo degli obiettivi di progetto agli aspetti realmente strategici, non solo in termini di processo progettuale e conformità alle attese, ma anche in termini di utilizzo, gestione e manutenzione di quanto costruito.

Assobim
Un approccio Bim Client – Driven presenta importanti benefici anche in termini di trasparenza dei processi, evita la gestione e l’esecuzione di attività non funzionali agli obiettivi di progetto e i relativi sprechi di tempo.

Un ambito, quest’ultimo, in cui il contributo del committente è fondamentale per il superamento di una logica di progetto guidata da obiettivi generici, la definizione di una serie di target individuati all’interno di una griglia di parametri costruita insieme al cliente, e non ultimo una misurazione obiettiva ed efficace di tali risultati sia al momento della consegna del progetto che successivamente in fase di esercizio.

Questo tipo di approccio presenta importanti benefici anche in termini di trasparenza dei processi, e quindi delle relazioni con il cliente, evita la gestione e l’esecuzione di attività non funzionali agli obiettivi di progetto e i relativi sprechi di tempo e risorse, e consente in ultima analisi di definire il contorno del processo Bim intorno alle specifiche aspettative e richieste di progetto, fermi restando naturalmente i vantaggi connaturati alle specifiche caratteristiche di questa metodologia.

Assobim
I digital twin, grazie alle loro capacità di visualizzazione e aggiornamento in tempo reale del progetto, offrono anche ai committenti elementi utili a guidare i processi decisionali.

Quanto a quest’ultimo aspetto, anche l’approccio qui suggerito basato su una nuova centralità del committente beneficia infatti dei molteplici strumenti legati alla metodologia Bim.

In questa ottica, particolare rilievo assumono i digital twin, che grazie alle loro capacità di visualizzazione e aggiornamento in tempo reale del progetto offrono non solo informazioni e un monitoraggio costante dello stesso ma anche elementi utili a guidare i processi decisionali di tutti i soggetti coinvolti.

Leggi tutti i nostri articoli su Assobim

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: tecniche di simulazione con modelli BIM integrati

Per il ciclo di webinar proposti da Assobim, in questa puntata vediamo le tecniche di simulazione con modelli BIM integrati 3D/4D/5D

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php