Home Video Webinar: Bim e incentivi fiscali, come operare

Webinar: Bim e incentivi fiscali, come operare

Nel ciclo di eventi formativi Assobim Talks è la volta del rapporto fra la metodologia digitale e la gestione degli incentivi fiscali.

Il Decreto Rilancio ha introdotto la nuova detrazione del 110% nell’ambito degli interventi per il risparmio energetico qualificato da effettuarsi congiuntamente ad opere di climatizzazione (interventi sugli edifici unifamiliari o sulle parti comuni degli edifici anche non condominiali per la sostituzione di impianti di climatizzazione esistenti) e isolamento termico (tra cui interventi con materiali isolanti che rispettino i CAM indicati dal DM 11.10.2017).

Il tema delle detrazioni fiscali, per quanto costituisca, in apparenza, un argomento circoscritto, si pone, in realtà, in un contesto ben più sfaccettato ed ampio, ossia quello della simulazione degli interventi di risparmio energetico, i quali devono rispondere a ben precisi requisiti.

La valutazione dei requisiti di accesso alle detrazioni fiscali non rappresenta quindi un passaggio isolato, ma si innesta in un processo strutturato ed articolato, di carattere energetico ed economico oltreché di natura progettuale. È pertanto rilevante rispettare il corretto iter procedurale.

L’analisi energetica legata al mondo degli incentivi fiscali necessita di essere eseguita mediante un processo ordinato e funzionale che consenta l’ottenimento del miglior risultato in tempi ragionevolmente brevi. Un flusso di lavoro organizzato abbinato a strumenti BIM (IFC o plug-in specifici) può essere fondamentale per raggiungere questo obiettivo.

Attraverso la reazione dell’Ing. Beatrice Soldi e del Dott. Stefano Silvera di Edilclima S.r.l. approfondiamo opportunità e soluzioni che scaturiscono dal rapporto tra BIM e Superbonus 110%.

Grazie all’ausilio di software dedicati, per i professionisti che devono redigere le pratiche per la richiesta di detrazioni fiscali relative a Ecobonus, Bonus Facciate e Superbonus 110% è possibile gestire più pratiche all’interno dello stesso lavoro, e di elaborare per ciascuna di esse tutti i passaggi tipici dell’iter: scegliere il tipo di incentivo (Superbonus, Ecobonus o Bonus facciate); verificare il rispetto dei requisiti tecnici; compilare e stampare l’APE convenzionale pre e post intervento; predisporre la scheda dati sulla prestazione energetica; produrre tutte le asseverazioni richieste per attestare la rispondenza degli interventi ai pertinenti requisiti richiesti dal DM 6.8.2020.

Con il contributo di Assobim

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: Hbim, gestire le dimensioni oltre al 3D

Con Hbim si indicano quei progetti che applicano la metodologia Bim agli interventi di recupero del patrimonio esistente. Un caso scuola illustrato da Stefano Amista di Teamsystem Construction e dall'architetto che lo ha seguito, Ilario Tassone

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php