Home Video Webinar: il Bim per l'Asset Management con la ISO 19650-3

Webinar: il Bim per l’Asset Management con la ISO 19650-3

Nel contesto del ciclo degli Assobim Talks ci soffermiamo sul tema del Bim per l’Asset Management stavolta con un approccio internazionale, ossia attraverso l’adozione della ISO 19650-3.

In campo immobiliare all’Asset Management si affida la programmazione patrimoniale attraverso l’analisi e la creazione di tutti gli strumenti di ricerca e monitoraggio del patrimonio.

Compiti, in sintesi, dell’Asset Management sono: interviene nelle procedure di acquisizione o alienazione del patrimonio, verificare il giusto utilizzo delle strutture, analizzare l’eventuale sovra utilizzo o sotto utilizzo degli immobili, giudicare l’eventuale redditività percepibile dal cespite o il verificare del crescere dei costi manutentivi, eccetera.

I proprietari o i gestori di grandi proprietà devono essere certi che i loro beni siano gestiti in modo efficace ed efficiente, a partire dai costi operativi e di manutenzione. Adottare il Building Information Modelling offre grandissimi vantaggi e risparmi cospicui di tempo e risorse economiche.

Nel 2020 è stata finalmente pubblicata la ISO 19650-3, standard internazionale basato sulla norma inglese PAS 1192-3 che aiuta le aziende coinvolte nell’Asset Management e nel Facility Management ad impostare i processi Bim.

La UNI EN ISO 19650-3:2021 si applica congiuntamente alla serie UNI 11337, che si pone come norma complementare.

La nuova norma, entrata in vigore il giorno 8 aprile 2021, recepisce la EN ISO 19650-3:2020 e adotta la ISO 19650-3:2020.

La norma può essere applicata a tutti i tipi di cespite immobile e da tutti i tipi e dimensioni di organizzazione, coinvolti nella fase gestionale dei cespiti immobili.

La norma infatti è denominata: “Organizzazione e digitalizzazione delle informazioni relative all’edilizia e alle opere di ingegneria civile, incluso il Building Information Modelling (BIM) – Gestione informativa mediante il Building Information Modelling – Parte 3: Fase gestionale dei cespiti immobili”.

Emilia Cardamone, BSI Group

Nel webinar Emilia Cardamone e Fabio Piraino di BSI Group Italia S.r.l. spiegano come l’implementazione di uno standard internazionale può supportare le aziende nella digitalizzazione per il Facility Management e Asset Management.

Si vedrà come il Bim porti vantaggi nell’Asset Management come incremento del valore dell’asset e come incremento dell’efficienza di gestione, e come la certificazione internazionale per il Bim Asset Management risponda pienamente al quadro gestionale sopra descritto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Webinar: metodi e strumenti per condurre verifiche sui modelli Bim

Massimiliano Baraldo di One Team ci fornisce una panoramica su tecniche e strumenti per verifiche utili al Model e Code Checking, principalmente per modelli creati con Autodesk Revit

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php